Vivere la casa con stile

Una bacchetta, ed è subito magia

di Marta Santacatterina.

Hang e Xo: due nomi un po’ orientaleggianti per altrettante collezioni di accessori per il bagno italianissimi, firmati da una designer che non è certo nuova alla progettazione che ruota attorno a quell’ambiente domestico e i cui lavori abbiamo già in altre occasioni presentato ai lettori . Stiamo parlando di Bruna Rapisarda e delle sue più recenti fatiche prodotte per Progetto Group e presentate nelle ultime edizioni del Cersaie.

Hang è l’ultima nata e si basa su un elemento semplicissimo: un tubolare in alluminio bianco o nero opaco (al pari degli accessori) che si completa con terminali disponibili in cinque colori (salvia, celeste, cappuccino, bianco e nero) o in legno (mogano e tiglio).

Un sistema che fonde caratteristiche quali flessibilità, leggerezza e vivacità cromatica. Xo invece – che nasce da un primo specchio giovane e cool, ma al tempo stesso pratico e funzionale – comprende accessori realizzati con una lastra d’acciaio tagliata a laser e piegata in modo da poter creare forme essenziali, dal fissaggio volutamente a vista. Ma è Bruna Rapisarda a illustrarci meglio le due collezioni e il suo lavoro in generale.

Accessori per il bagno serie Hang, design Bruna Rapisarda per Progetto Group
accessori bagno design
All’ultimo Cersaie hai presentato Hang, un progetto estremamente semplice e flessibile che va incontro ai desideri di chi lo utilizza. Come mai hai voluto puntare su una così alta possibilità di personalizzazione?

Mi sono sempre piaciuti gli oggetti “modificabili” nel tempo, li trovo adatti al contesto attuale, in cui su desidera sempre qualcosa di nuovo e dove la facilità di poter cambiare immagine e stile al proprio ambiente diventa un “plus”. Ho pensato questa serie immaginandomi la sua collocazione in una casa moderna, minimale, giovane e di conseguenza è scaturita l’idea di oggetti che facilmente potessero essere personalizzabili nell’utilizzo e nello stile.

I terminali colorati e proposti in due materiali sono il dettaglio che l’utente finale può scegliere e facilmente sostituire in quanto non incollati ma estraibili, mentre gli accessori applicabili alle barre possono essere spostati e abbinati a piacimento, così da poter essere utilizzati con fantasia non solo in bagno ma in tutti gli altri ambienti della casa, dal living alla cucina, fino all’ingresso e alla camera da letto.

accessori per il bagno
Prima di Hang avevi progettato Xo: quali sono le sue caratteristiche principali?

Anche per la serie Xo mi sono ispirata a un pubblico giovane, capace di utilizzare oggetti semplici con fantasia. Tutto è partito dal voler raggruppare le funzioni fondamentali che ruotano intorno al lavandino (specchio, luce, mensola, portabicchiere/dispencer) in un unico oggetto: lo specchio.

A seguire, sul tema della lastra di acciaio inox tagliata a laser e piegata ho poi disegnato gli altri oggetti che compongono la serie. In questo caso la scelta del colore è stata direi “razionale” (unici colori il bianco e il nero) per voler sottolineare il carattere minimale del design e il desiderio di essenzialità. Una scelta razionale, anche nei confronti dell’azienda produttrice che così facendo non si deve caricare di troppe varianti e articoli da produrre e tenere in magazzino.

Accessori per il bagno serie Xo, design Bruna Rapisarda per Progetto Group
mensole accessori parete
Parliamo un po’ di metodo di lavoro: come approcci i progetti che ruotano attorno all’ambiente del bagno, quali sono i tuoi obiettivi e i materiali d’elezione?

Sono molti anni che lavoro in questo ambito della casa e di conseguenza nel tempo ho affinato e sviluppato un sensibilità che mi permette di giocare con le idee e il design, trovando sempre nuovi spunti progettuali. La maggior parte delle volte i progetti nascono spontaneamente, dopo aver analizzato con i miei clienti il loro catalogo e la loro diffusione commerciale; altre volte sono la risposta ad un briefing e altre ancora partono direttamente da mie personali ispirazioni, che poi sviluppo in nuovi progetti da presentare a possibili clienti.

I miei obiettivi sono prima di tutto la mia soddisfazione personale, cioè riuscire a progettare un prodotto che mi gratifichi e che rispecchi il mio stile. Raggiunto questo traguardo il resto viene da sé. Non ho un materiale in particolare che preferisco, ma devo dire che molto spesso la scelta di questo è lo spunto di partenza, l’input iniziale per cominciare a disegnare un oggetto, altre volte invece arriva prima l’idea e poi cerco il materiale più adatto perché possa essere realizzata.

Accessori per il bagno serie Xo, design Bruna Rapisarda per Progetto Group
accessori bagno e specchio
Quali sono le differenze che hai incontrato nello studio di accessori e complementi d’arredo per il bagno rispetto a oggetti pensati per altre zone della casa?

Credo che la differenza sia il fatto quella di essere subordinati strettamente al binomio spazio/funzione. Quando si disegna una serie di accessori da bagno bisogna sempre fare i conti con una famiglia di oggetti molto differenti tra di loro, ognuno con una funzione specifica da assolvere e una collocazione spaziale: ad esempio una barra portasciugamani, un portasapone e un gancio portabiti devono poter convivere nello stesso spazio, ma non sempre è così semplice. Credo che la difficoltà e il segreto siano proprio questi.

Accessori per il bagno serie Xo, design Bruna Rapisarda per Progetto Group
mensola e portarotolo
Guardiamo al futuro? Hai in corso nuovi progetti e, se sì, quando li presenterai (Covid-19 permettendo)?

Molti i progetti in corso che purtroppo hanno subito una battuta d’arresto, ma mi auguro di poterli riprendere a breve: alcuni nuovi radiatori per la Scirocco, l’esordio sul mercato di un nuovo brand “Interna8” per il quale ho progettato numerosi articoli per il living, la presentazione di una serie di accessori esclusiva per il mercato luxury, e altri ancora. Credo che le aziende in riapertura dovranno fare i conti con problemi economici importanti, che li terranno impegnati per i prossimi mesi, ma sono sicura che nei programmi di rilancio commerciale avranno bisogno di nuove motivazioni commerciali e quindi di nuovi prodotti. Pronti alla ripartenza!

Bruna Rapisarda
bruna rapisarda ritratto