Vivere la casa con stile

Tag tableware

Apparecchiare alla francese

I nostri cugini d’Oltralpe hanno un modo ricercato e distintivo di apparecchiare la tavola, di cui vanno molto fieri, una maniera antica arrivata fino ai giorni nostri ma che in realtà ha origini molto più vicine a noi italiani. Stiamo parlando della mise en place alla francese, quello stile di apparecchiatura che vede, come tratto distintivo, […]

Continue reading...

P come Placée

Il placée è il posto a tavola, un microcosmo di stile completamente dedicato al commensale, replicato nell’intera mise en place, a seconda del numero degli ospiti. Definisce il famoso pranzo placée – o cena placée per chi non ama confondersi con i termini del bon ton – che si differenzia dal buffet proprio per la […]

Continue reading...

Sarah Heber-Kohlmann – il fascino della materia

Sarah Heber-Kohlmann è una giovane studentessa all’Università di Arte e Design Burg Giebichenstein di Halle, Germania. Specializzata nella lavorazione a mano della porcellana, ha dato vita a una serie di piccoli oggetti per la casa all’insegna della semplicità e della funzionalità. L’originalità delle sue creazioni deriva da abbinamenti insoliti di materiali, da un processo creativo […]

Continue reading...

La pirofila – l’amante del fuoco

Partendo dal significato del suo nome la pirofila si elegge come la regina incontrastata della cottura al forno. ‘Piro’, deriva dal greco pyr, cioè fuoco. ‘Fila’, o philia, sempre dal greco antico, significa amore. Non ce ne vogliano gli esperti di lingue antiche, per la nostra spiegazione semplice, ma è romantico pensare che pirofila voglia […]

Continue reading...

Di scuola in scuola – Darmstadt

Giovani come l’acqua. E poi freschi, trasparenti, talvolta acerbi come lo possono essere solo gli studenti delle scuole di design che, ricchi di speranza e voglia di fare, si cimentano con le loro prime prove e le presentano al pubblico. Crediamo che sia importante dare visibilità a quei gruppi di ragazze e ragazzi impegnati a […]

Continue reading...

Studio Flatwig – il passato è il nuovo futuro

di Roberta del Vaglio. Flatwig è uno studio di progettazione nato nel 2016 a Londra – oggi con sede a Milano – fondato da Erica Agogliati e Francesca Avian. Le sue fondatrici disegnano arredi, accessori e soluzioni su misura e il filo conduttore è uno stile asciutto ma sensibile, che nel dettaglio speciale trova la […]

Continue reading...

Giorgia Fantin Borghi – la tavola di Pasqua 2021

Il profumo della primavera, i suoi colori, i fiori e la voglia di stare all’aria aperta. La tavola di Pasqua 2021 diventa la vera protagonista del tradizionale pranzo che inaugura ufficialmente la bella stagione. Giorgia Fantin Borghi, esperta di bon ton e galateo, rinomata “apparecchiatrice seriale di tavole”, ci immerge in un’atmosfera sognante, tra nuance […]

Continue reading...

Bicchieri – i royals della cristalleria

Leaders indiscussi della categoria ‘cristalli’, i bicchieri sono un evegreen stilistico dove il design celebra il classico, vestendolo sempre di nuove proposte che però non vanno ad intaccarne la forma. La linea iconica dei bicchieri è pressoché immutata da secoli, ognuno racconta una storia a sé, legata a maglie strette con l’uso specifico a cui […]

Continue reading...

Il tagliere – il primo aiutante in cucina

I suoi usi sono infiniti. Il tagliere è il primo degli alleati in cucina, la base di ogni taglio ma non solo, vassoio e piatto di portata di salumi e formaggi, declinato in svariati modelli, risponde alle diverse esigenze. Strumento versatile, quindi, in termini di uso e anche di linea. Nonostante la semplicità estetica, è […]

Continue reading...

Posate – funzionalità e design in tavola

Completano l’apparecchiatura, fondamentali per nutrirsi (a meno che non si tratti di alimenti da prendere con le mani), abbelliscono la mise en place. Sono le posate. Elementi discreti che fanno da cornice al placé e ne delimitano lo spazio fisico. Insomma indispensabili. Sono diventate immortali grazie ai Grandi Maestri del design italiano come Achille Castiglioni, Ettore […]

Continue reading...