recinzione legno

Recinzioni da giardino – la scelta giusta

di Arianna Giancaterina.

Un outdoor privato è un’oasi su misura, uno spazio da delimitare, per una maggiore privacy o per sicurezza, con la soluzione più adatta alle proprie necessità: scopriamo come.

Basse o alte, e in quale materiale? Le recinzioni da giardino possono assolvere a diverse funzioni: pratiche per definire il perimetro della proprietà e proteggere la privacy dagli sguardi indiscreti dei vicini e dei passanti. Possono essere anche simboliche e decorative, quando vengono installate per differenziare e suddividere le varie zone del nostro spazio esterno come aiuole, orto, l’area dedicata alla coltivazione delle erbe aromatiche, sentieri o lo spazio abitabile.

recinzione giardino casa

QUAL È LA RECINZIONE IDEALE?

La scelta e la progettazione della giusta recinzione per il giardino deve essere guidata da molteplici fattori. Prima di procedere con la scelta della struttura e del materiale degli elementi di separazione, è bene definire la finalità di tale delimitazione (questione di sicurezza, desiderio di maggiore privacy, senso estetico). Si consiglia, inoltre, di valutare altre variabili come la tipologia del sottosuolo su cui si andrà ad installare il recinto, la natura del terreno – è pianeggiante o prevede pendenze? – e il clima a cui la struttura verrà esposta, ad esempio se si tratta di una zona particolarmente ventosa.

recinto con fiori

REGOLE DA RISPETTARE

Prima di iniziare un progetto e l’installazione, è bene informarsi sulla normativa vigente in materia di costruzione nel comune in cui viene eseguito l’intervento. Oltre al fatto che la recinzione di confine non potrà essere impiantata esattamente sul perimetro di proprietà, bensì arretrata all’interno della propria pertinenza, potrebbero esserci anche vincoli urbanistici e direttive ambientali che ne normano l’altezza.

Staccionata in ferro by Relaxdays, Set da 4 segmenti da € 59,99 – relaxdays.it
staccionata ferro bassa giardino

RECINZIONI BASSE VS RECINZIONI FRANGISOLE

Le recinzioni da giardino si possono suddividere in due grandi categorie:

  • Recinzioni basse: definite anche steccati, caratterizzate da un’altezza variabile tra i 40 e i 90 cm, sono l’ideale per chi vuole delimitare e organizzare il proprio giardino con elementi dal basso impatto visivo.
  • Pannelli frangivista o occultanti: di altezza superiore ai 150 cm, ideali per chi vuole creare spazi più appartati e di maggiore privacy, fondamentali se si vogliono realizzare, tramite l’utilizzo di piante rampicanti, scenografici “muri vegetali”.

recinzione bassa verde

QUALE MATERIALE SCEGLIERE?

LEGNO

Se si vuole ottenere un risultato naturale senza tempo è consigliabile optare per il legno. Disponibili in molteplici essenze – pino, larice, castagno – si dividono tra le classiche staccionate dalle forme più o meno regolari e rustiche e le recinzioni a griglia o a reticolo, in cui i listelli di legno vengono disposti formando motivi geometrici. Rispetto agli altri materiali, essendo il legno un materiale vivo, queste recinzioni hanno bisogno di interventi di manutenzione ordinaria ma, grazie alla possibilità di essere personalizzate anche nel tempo, per esempio cambiandone il colore, ben si adattano a tutte le tipologie di giardino.

Recinzione URBAN in larice grezzo by Planeo TerraWood, Set da 180 cm da € 236 – planeo-shop.it
recinzione urban legno

METALLO

Particolarmente facili da mantenere e pulire, rappresentano la soluzione ideale per chi cerca un prodotto stabile e duraturo nel tempo. Disponibili sul mercato in varie forme, stili e in diverse fasce di prezzo, possono essere installate a filo suolo oppure mediante posa interrata.

Tra le soluzioni di questa ultima categoria, c’è sicuramente la recinzione in rete metallica che, se installata in modo corretto – ovvero interrando rete e paletti di almeno 20 cm nel terreno – garantisce una tenuta solida e una valida protezione dall’intrusione in giardino di animali, anche selvatici come i cinghiali. Se invece si è alla ricerca di un sistema mobile e trasformabile, ma dal grande impatto ornamentale, per creare e bordare aiuole e vialetti, si può optare per recinzioni in ferro battuto. Si tratta di una soluzione non proprio economica, ma di grande resa estetica.

Recinzione in ferro by Relaxdays, Set da 4 pannelli da € 49,99 – relaxdays.it
recinzione bassa modulare

PVC E MATERIALE COMPOSITO

Se si ricerca un prodotto resistente al tempo e agli agenti atmosferici, facile da pulire e che non richieda manutenzione annuale, si possono scegliere recinzioni in PVC o materiale composito. Disponibili in molte colorazioni, e in numerose finiture che riproducono attendibili texture, si tratta di sistemi che ben si adattano ad uno stile più contemporaneo e a un design dal gusto minimalista.

Recinzione GARDENCE STRONG in BPC by Planeo TerraWood, Kit 180×180 cm da € 294,70 – planeo-shop.it
recinzione bpc grigio

VETRO STRATIFICATO

Con un bel budget e il desiderio di un outdoor riparato dal vento, che allo stesso tempo sia luminoso e pieno di luce, si può optare per un sistema di recinzione in vetro stratificato. Si tratta di soluzioni modulari di facile installazione, utilizzati fino a qualche tempo fa solo per dehors ad uso pubblico e commerciale, ora impiegati anche all’interno di giardini casalinghi dallo stile elegante e raffinato. Il prezzo, in questo caso, è “su progetto”.

recinzione vetro metallo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post

Share on Facebook
Share on WhatsApp
Share on Pinterest

Calendario Fiere & Eventi

Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Dom

Iscriviti alla newsletter

Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei miei dati personali. *

Seguici

Share on Facebook
Share on WhatsApp
Share on Pinterest
Articoli correlati