living ristrutturato

Cambia pelle – ristrutturazione materica

di Arianna Giancaterina.

Contrasti studiati, un design minimalista dove il colore disegna scenografie attraverso tonalità tenui ma di carattere: un’alchimia progettuale che osa con garbo e definisce un raffinato concetto di stile.

A Milano, all’interno di un complesso firmato dall’architetto, designer e urbanista Luigi Caccia Dominioni, Studio Falù – in collaborazione con GAM GruppoArchitettiMilano – ha rivoluzionato la zona living di una casa unifamiliare di 200 mq utilizzando in modo non ordinario le superfici e i materiali. I 100 mq oggetto di ristrutturazione sono stati riformulati a partire da un candido volume centrale multifunzionale, capace di scandire un misurato, ma intrigante, ritmo di geometrie e spazi.

La parete principale della zona giorno, con mobile su misura a tutta altezza multifunzionale.
parete zona giorno a rilievo

Se da un lato questo blocco “prova a racchiudere” la scala che conduce alla zona notte, lasciando fuori in modo scenografico due gradini in legno di rovere; dall’altro cela (e svela) l’area dedicata alla cucina, costituita da isola con piano cottura a induzione, parete dispensa a colonne e mobile sottopiano attrezzato per la zona lavello. Oltre che dai volumi il ritmo appare scandito dall’alternanza di superfici lisce e superfici più materiche; dall’armoniosa successione di nuance neutre e opache, tonalità calde e rassicuranti e accenti di colore pieno come quello che incornicia, con un originale effetto ottico, il vano scala.

A sinistra, la tonalità a contrasto della scala la incornicia creando un effetto scenografico; a destra, un dettaglio della cucina dove colori tenui e legno naturale dialogano in un comune senso di stile.
scala legno casa incassata muro e dettaglio cucina toni chiari

La cucina è caratterizzata da un design materico, semplice ma elegantissimo, ricco di dettagli su misura.
cucina design materico

Sapiente alchimia di materie e cromìe in combinazione a giochi di rientranze e sporgenze anche nella parete principale dell’area giorno. Un mobile su misura a tutta altezza si trasforma da guardaroba per l’ingresso a panca contenitiva per la zona pranzo per poi tornare ad essere armadio contenitivo con inglobata una “nicchia laboratorio” pensata per le attività ricreative dei più piccoli di casa. Incassati nel vano, interamente rivestito in rovere, sono infatti collocati degli elementi contenitivi estraibili che possono fungere da comode sedute.

La stessa dinamica estetica caratterizza tutta la zona living, dalla cucina, fino alla zona pensata per i ragazzi.
zona living e zona ragazzi

Punto focale della parete il mutevole rivestimento che crea una texture tridimensionale: una pelle squamata che rivela diverse sfaccettature e gradazioni di colore in base a come viene colpita dalla luce. Ricerca e contrapposizione di materiali anche nel bagno: l’intonaco è tinteggiato color terracotta mentre le piastrelle con fuga a contrasto risultano, al tatto e alla vista, scivolose, quasi fluide.

La parete della zona dining, tridimensionale e raffinata nelle sue tonalità tenui.
zona pranzo living

La scelta degli arredi e dei complementi – il tavolo e le sedie in un confortante legno di rovere, un’inusuale seduta color rosso lacca, i tessuti mélange delle imbottiture – rispecchiano perfettamente le anime internazionali ma con le radici ben salde nella tradizione dello Studio Falù composto dalle due fondatrici Linda Greco ed Ela Nandez Langenegger, insieme alla designer Silvia Marlia.

Un trait d’union estetico e concettuale tra i rivestimenti tra living e bagni.
rivestimento living e bagno

Anche il progetto illuminotecnico segue la filosofia dell’intera ristrutturazione: i punti luce (faretti, lampade a parete, piantane) sono stati pensati e disposti per ricreare spazi domestici appartati e intimi. Nessuno sfarzo anche nella scelta dei corpi illuminanti selezionati nei toni del bianco e del grigio e dalle linee pulite che sembrano ricordare le forme geometriche elementari delle costruzioni in legno con cui giocano i bambini.

Project by Studio Falù in collaborazione con GAM – studiofalu.com
Photo Gianluca Di Ioia

La zona pranzo, caratterizzata da una nicchia dove il rivestimento materico dona un particolare carattere, definendo spazi e funzioni.
zona pranzo panca a parete con cuscini sagomati

In copertina, una visione globale della zona living multifunzionale, dove a sinistra si sale verso la zona notte mentre a destra si sviluppa in un design continuativo e d’impatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post

Share on Facebook
Share on WhatsApp
Share on Pinterest

Calendario Fiere & Eventi

Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Dom

Iscriviti alla newsletter

Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei miei dati personali. *

Seguici

Share on Facebook
Share on WhatsApp
Share on Pinterest
Articoli correlati