Vivere la casa con stile

Casa 3 Ciliegi – restauro di una dimora in pietra

di Margherita Toffolon.

A Cupramontana, nell’entroterra collinare della provincia di Ancona, il recupero di un edificio rurale che riacquista lo status di abitazione, grazie all’intervento dell’architetto Silvia Brocchini – Silvia Brocchini Studio – in collaborazione con l’architetto Giorgio Balestra.

Forme pure e un ampio utilizzo di materiali naturali integrano la casa al terreno e al paesaggio circostante. Originariamente l’edificio principale era costituito dal deposito e dalle stalle al piano terra e dall’abitazione al piano superiore, che era stata costruita per aggregazioni in fasi e tempi successivi, secondo le necessità degli occupanti.

casa indipendente pietra

casa pietra piscina

piscina casale

Il degrado dovuto all’abbandono e alla mancanza di manutenzione lo rendevano un luogo fatiscente, ma con grandi potenzialità costruttive e paesaggistiche. Il progetto di ristrutturazione ha eliminato i volumi di pietra arenaria, mantenendo la posizione originaria, ridisegnando integralmente le aperture concepite come quadri sulla natura, e privilegiando il riuso dei materiali originali per poterne preservare la patina del tempo.

I conci di pietra delle pareti e il recupero dei coppi in cotto del tetto uniformano l’immagine della casa, che riacquista un aspetto connaturato al luogo, anche in virtù dell’utilizzo di infissi a tutto vetro di diversa misura e con imbotti in corten, pur di dichiarata matrice contemporanea.

pietra facciata infissi corten

L’intervento si contraddistingue per il volume costruitolo studio dei percorsi e degli spazi esterni in ciottoli e la piscina, posta in prossimità ma a valle, per godere a pieno dello splendido panorama sul monte San Vicino.

La piscina a skimmer (il livello dell’acqua si trova al di sotto di 12-15 cm rispetto al bordo perimetrale della vasca), di forma rettangolare e con altezze interne diverse, è realizzata in monocolore grigio scuro per rendere l’effetto dell’acqua il più naturale, mentre il bordo in pietra grigia si integra con il tappeto erboso, che costituisce l’area di relax.

dondolo albero piscina

bordo pietra piscina

L’ampia zona giorno a doppia altezza, che occupa tutto il piano terra, comunica direttamente con l’esterno. La cucina a vista, con penisola centrale affacciata sulla zona a pranzo, su cui domina il grande tavolo realizzato in tavole di rovere, è realizzata in Fenix nero con top di lavoro in acciaio inox. In successione si apre il soggiorno-studio con vista sul giardino, il bagno e la lavanderia.

zona giorno e cucina vista

Il grande volume della zona giorno, che costituisce il centro dell’intervento, si relaziona attraverso le molteplici aperture di dimensioni e tipologie diverse a tutto vetro, con telaio in legno acetilato Accoya, con gli spazi esterni e il paesaggio verde.

finestra living casale

cucina isola casale

tavolo pranzo legno

L’essenziale scala metallica mette in collegamento il piano terra con la zona notte, dove si trovano la camera da letto padronale e bagno dedicato con vasca, le due camere da letto gemelle con i rispettivi bagni, con docce rivestite in microcemento (Ecobeton). I bagni sono veri ambienti relax, con rubinetteria Boffi e Treemme, sanitari Globo, lavandino metallico (Moab80) oppure nero su misura, piani di appoggio con travi di recupero.

scala piano sopra

bagno casale

Gli interni sono minimali e giocati sulle pareti bianche con porte a filo muro, gli elementi su disegno di color nero (scala, camino e cucina), le sfumature naturali del rovere di recupero e la pavimentazione continua color grigio in battuto di cemento. Il tutto, per rendere gli ambienti eterei ma uniformi dal punto di vista volumetrico. Di particolare pregio la copertura in travi uso fiume, tradizionale e bianco, con filetti e pianelle di recupero.

scala vista travi

Progetto di Silvia Brocchini Studio – silviabrocchinistudio.com
in collaborazione con Giorgio Balestra – giorgiobalestraarchitetto.com