Vivere la casa con stile

Piante da balcone resistenti al vento

di Alessia Del Monaco.

Il verde su balcone e terrazzo è d’obbligo. Elemento indispensabile per arredare, abbellire e rendere accogliente lo spazio esterno.

Non bisogna scoraggiarsi davanti a condizioni atmosferiche avverse perché le piante come sanno sopravvivere in natura sono capaci di farlo anche sul balcone. Basta scegliere quelle giuste.

Quali piante sul balcone resistono al vento ? Quesito a cui rispondere non solo con una lista di varietà da prendere in considerazione, ma che si spiega meglio con tre punti basilari da tenere a mente anche in futuro.

1 – In balcone come al mare

Pensando a luoghi particolarmente ventosi, verrà sicuramente in mente un bel panorama costiero, reso un po’ selvaggio dalle brezze più o meno costanti che sferzano le piante e il terreno. È proprio in questo contesto che entrano in gioco alcune varietà, famose per la loro resistenza al vento, come l’Elicriso, il Cisto, il Rosmarino, la Grevillea e l’Alisso.

L’Elicriso è un’aromatica capace di risvegliare piacevoli ricordi olfattivi. Le foglie argentee rimangono belle e decorative durante tutto l’anno e la fioritura gialla estiva colora dolcemente il terrazzo e il balcone fino ad autunno inoltrato.

Elicriso, prezzo da €3.50 su Yougardener, foto yougardener.com
elicriso
Resistente al vento, si può scegliere il particolare Cistus. Se ne trovano varietà arbustive e altre coprisuolo, sul balcone e terrazzo si adattano quindi a diverse esigenze. Un arbusto darà più struttura alla composizione, un coprisuolo aiuterà a completarla. Dal rosa al bianco, questa pianta si riconosce per i colori delicati e i suoi “segni”, particolari e caratteristici: macchie curiose e petali un po’ stropicciati.

Cistus, prezzo da € 11 su Yougardener, foto canva.com
fiori cistus
Una composizione di Rosmarino è capace di stupire per la sua semplice eleganza. Anche in questo caso esistono diverse varietà, a portamento prostrato o eretto. È un’aromatica che dovrebbe essere più valorizzata come pianta ornamentale e resiste al caldo, alla siccità e soprattutto al vento.

Rosmarino in fiore, prezzo da € 3.50 su Yougardener, foto canva.com
rosmarino in fiore
Meno conosciuta ma altrettanto decorativa è la Grevillea. Sembra un ginepro, con le sue foglie aghiformi, ma da primavera a fine estate si colora con fiori rossi. L’unica pecca è la scarsa resistenza al freddo, non sopporta infatti le temperature sotto i 5°C.

Grevillea fiorita, prezzo da € 11 su Yougardener, foto yougardener.com
grevillea fiorita
Tra le fiorite che resistono al vento, e si adattano un po’ a tutti gli “angolini” disponibili, sicuramente un’ottima scelta è l’Alisso. È un coprisuolo che raggiunge i 20 cm di altezza e cresce rapidamente. La fioritura, inoltre, è lunghissima.

Alisso, prezzo da € 3.50 su Yougardener, foto canva.com
alisso fiori
2 – Piccole foglie

Una regola sempre valida: le piante con foglie grandi difficilmente resistono al vento, si spezzerebbero, soffrendone. Via libera quindi a varietà con foglie minute come Abelie, Nandine, Pitosfori.

Le Abelie, viste spesso nel verde pubblico e condominiale, non sono piante rare ma se ben abbinate, e valorizzate, hanno un’ottima riuscita e vegetano rigogliose e noncuranti di poca attenzione, dimenticanze e sfavorevoli agenti atmosferici.

Abelia grandiflora, prezzo da € 9.90 su Yougardener, vivaio Donna di Piante
abelia grandiflora
Resistenti a vento, sole e manutenzione non troppo solerte, sono anche le Nandine. Piante “facili” che regalano bellissimi colori: dalle foglie verde acido della varietà ‘Lemon Lime’, alle bacche rosse della Nandina domestica – che rimangono sulla pianta per moltissimo tempo. Ci si può divertire a farne combinazioni varie, magari con altri arbusti ed erbacee.

A sinistra, Nandina Lemon Lime, prezzo da € 20 su Yougardener, vivai Priola. A destra, Nandina domestica, prezzo da € 9.90 su Yougardener , vivai Donna di Piante
piante specie nandina
I Pitosfori hanno portamento ordinato, se piace il genere, e per terrazzi e balconi si suggerisce la varietà nana, scientificamente conosciuta come Pittosporum tobira ‘Nanum’, che ben si presta alla coltivazione in vasi e fioriere anche non troppo grandi. Belli, lucenti ed eleganti per tutto l’anno.

Pittosporum tobira Nanum, prezzo da € 11 su Yougardener, vivai Priola
pittosporum
3 – Chiome al vento

Se c’è vento, sfruttiamolo! Ci sono piante che diventano ancora più belle se mosse dal vento, si tratta per esempio delle Graminacee e delle Carici.

A rappresentare la schiera delle Graminacee, scegliamo la Stipa: portamento elegante, leggero, stupenda colorazione delle spighe, raggiunge i 60 cm di altezza. Ama il sole e tollera il freddo (a fine inverno va “pettinata”). Va immaginata piantata vicino a erbacee perenni colorate, come la Verbena, la Scabiosa o l’Aster, ma anche a piante sempreverdi più strutturate, come il già citato Pitosforo. In questo periodo è molto di moda, come altre Graminacee, e dona una ventata di contemporaneità al balcone e al terrazzo.

Stipa tenuifolia, prezzo da € 5 su Yougardener, vivai Priola
stipa tenuifolia
Le Carex o Carici sono belle perché varie. Sono sempreverdi forti con fogliame interessante, dalle forme e dai colori diversi. Soluzione adatta in aree in mezzombra e, certamente, anche esposte al vento.

Per maggiori informazioni tutte le piante sono in vendita su yougardener.com

Carex oshimensis ‘Everillo’, prezzo da € 4.50 su Yougardener, vivai Priola
carex oshimensis

Nell’immagine di copertina, Calamagrostis acutiflora Karl Foster, foto Vivaio Donna di piante