Vivere la casa con stile

Stefanie Hering – porcellana biscuit artigianale

di Roberta del Vaglio.

Stefanie Hering è la fondatrice di Hering Berlin, azienda tedesca che produce stoviglie e accessori in porcellana in modo artigianale.

Le sue collezioni declinano questo materiale classico e storico in chiave contemporanea, grazie a una continua sperimentazione sia delle tecniche di lavorazione sia del design. Ogni pezzo prodotto è un incanto per gli occhi, frutto di un approccio all’artigianato che Stephanie ci racconta in questa intervista, ponendo l’accento su quello che lei definisce “lusso consapevole”.

Collezione Ocean di Hering Berlin
mise en place porcellana hering
Come ti sei avvicinata alla porcellana e perché hai scelto di dedicarti alla tavola?

La mia passione per la porcellana nasce in parte dalla mia infanzia quando mangiare insieme era una parte centrale e un momento importante della vita familiare. Mi sono resa conto subito che il cibo e le pietanze che venivano messe in tavola meritavano un palcoscenico adeguato e volevo proprio “costruire” questo palcoscenico.  L’ulteriore sviluppo della cultura della tavola con forme e possibilità nuove e sorprendenti è il mio approccio.

Puoi condividere con noi la tua visione della tavola? I migliori materiali, colori e forme?

Uno dei miei marchi di fabbrica assoluti è la porcellana biscuit, è pura porcellana, incredibilmente robusta. I nostri pezzi torniti sono anche il 20% più duri di quelli prodotti industrialmente, potresti persino affilare i tuoi coltelli sulla nostra porcellana. Ma soprattutto, è una versione molto sensuale della porcellana.

La superficie non smaltata è vellutata, opaca. Nella loro purezza, i miei oggetti in porcellana biscuit lasciano spazio sufficiente per sperimentare sezioni in smalto colorato, ad esempio nero, champagne, blu, verde o con decorazioni o anche con nuove forme o dimensioni piuttosto insolite.

Collezione Silent Brass di Hering Berlin
piatto porcellana due colori
Come è cambiata la tavola negli ultimi anni? Cosa è scomparso e cosa è apparso?

Un tema molto importante per me, è la sostenibilità e questo va di pari passo con la riscoperta sociale del manufatto e l’apprezzamento crescente dell’alto artigianato. Realizzandolo a mano, ogni singolo pezzo è unico, ti delizia ancora e ancora e ti accompagna per tutta la vita. Piccole deviazioni dalla norma qui sono da considerarsi più un pregio che un difetto. Sono un segno della traccia della mano. Io lo chiamo “lusso consapevole”.

Collezione Obsidian di Hering Berlin
piatti porcellana ossidiana
Quali sono gli elementi che non devono mancare, anche sulla tavola di tutti i giorni?

I momenti di ritrovo a tavola sono diventati preziosi. Ecco perché penso che sia particolarmente importante coccolarsi con il design del tavolo da pranzo e forse anche stabilire nuovi rituali a casa, che si tratti di un piccolo brunch, un tè delle cinque o una cena ben organizzata. Per fare questo, consiglio di disporre il tavolo in modo più “denso” con centrotavola in porcellana o ghisa, candele e fiori.

Il mio motto è: puoi essere opulento a tavola con stoviglie e decorazioni. Consiglio anche di creare un’architettura per il tavolo, ciò significa giocare con diverse altezze di piatti, vasi e oggetti. È importante inserire vasi e alzatine, che impostano visivamente la scena per piatti ed elementi decorativi in ​​un modo completamente diverso. Questo può essere fatto anche con pochi gesti, nella vita di tutti i giorni, e crea un’atmosfera completamente diversa e rilassante.

Come è nata la collezione Cielo?

Fin dall’inizio, il mio entusiasmo per la cultura della tavola è stato grande quanto la mia passione per il materiale con cui lavoro: la porcellana. Sviluppo costantemente nuove forme e decorazioni che sono semplici e senza tempo, ma anche disegnate in modo sottile e moderno che trasporta e incanta i commensali in un altro mondo.

È in quest’ottica che nasce Cielo, sicuramente la serie più impegnativa in termini di artigianalità: i fori vengono praticati a mano nella porcellana ancora cruda, testando la stabilità della materia prima, fino ai suoi limiti. Con Cielo ho voluto ricreare il genere dei cestini in porcellana dal taglio storico con nuove tecniche e in un nuovo design.

Collezione Cielo di Hering Berlin
cestini in porcellana
C’è qualche nuovo progetto che vorresti condividere con noi?

Voglio spingere in avanti i confini di ciò che è stato possibile fare, finora, con la porcellana. Qui, ovviamente, la mia esperienza di maestro ceramista torna utile, poiché so esattamente come si può lavorare la porcellana come materiale, come si possono sviluppare nuovi processi e quindi anche come si possono portare avanti sviluppi visionari.

Sia le dimensioni che lo smalto degli oggetti in porcellana impongono chiari limiti alle aziende industriali, ma con il lavoro artigianale posso sperimentare e in questo senso, come artigiani, siamo le cellule germinali per l’innovazione della porcellana.

heringberlin.com

Collezione Cielo di Hering Berlin
linea porcellana cielo hering

Nell’immagine di copertina Stefanie Hering