Vivere la casa con stile

Dinara Kasko – l’architetto delle torte

di Giulia Mura.

La ricetta perfetta per una torta esteticamente perfetta? Un architetto, (meglio se giovane, donna e appassionata di pasticceria e nuove tecnologie) molte idee creative e ottimi ingredienti. Et voilà, il gioco è fatto! Più o meno.

torte geometriche dinara kasko
Del resto si sa, si mangia anche con gli occhi. Una torta dev’essere buona al gusto, naturalmente, ma prima ancora deve essere bella da vedere. La pasticceria, d’altronde, è una scienza esatta e proprio come l’architettura è fatta di regole, misure, dosi precise. Si alimenta sulla fantasia del suo creatore, è vero, ma per essere realizzate, entrambi, necessitano di calcoli, proporzioni e scelta dei materiali da utilizzare. Che possono cambiare drasticamente la silhouette dell’oggetto, sia esso fatto di cioccolato o di cemento.

taglio cioccolato cnc

cioccolato colore tagliato
“Apparenza e gusto sono ugualmente importanti: una bella torta e un bellissimo edificio hanno entrambi bisogno di una severa progettazione preliminare”, ha infatti confessato Dinara Kasko, che una volta avuta l’idea di partenza, disegna le sue creazioni e le riproduce al computer per lavorarci ancora, modificando se serve le proporzioni, la trama, le decorazioni e i colori. Successivamente, stampa il modello master 3D in silicone alimentare, necessario per creare lo stampo che verrà poi usato nella preparazione del dolce.

torta geometrica cinetica
Tutte queste creazioni portano la firma dalla ventottenne cake architect, che, dopo una laurea presa all’Università di Architettura e Design di Karkhov in Ucraina, seguita da 3 tre anni nei Paesi Bassi – dove si è specializzata nel campo del disegno e della progettazione digitale e 3D – decide di seguire il richiamo per la sua vera passione: la pasticceria. In gran parte autodidatta, inizia a sperimentare nella cucina nel suo appartamento, affidandosi alla sue conoscenze di architettura e geometria per elaborare i dolci, con lo stesso rigore con cui progetterebbe edifici.

creazioni dinara kasko
Cambiano solo la scala e i materiali di partenza. La Kasko ha infatti orgogliosamente dichiarato “È nelle mie intenzioni collegare architettura, design e pasticceria. [..] Prendo ispirazione dalle architetture moderne, dall’arte, dalla natura e dagli oggetti che mi circondano. Al momento sto cercando nuove forme e sapori mentre continuo a studiare le tecniche di pasticceria”.

bubble mini danira kasko
Le sue composizioni, un mix tra forma, volume, proporzioni, colori e texture, fanno leva sul diagramma di Voronoi – anche noto come triangolazione di Delaunay – ossia su un modello geometrico che decompone lo spazio partendo da un determinato punto, dando poi vita a coppie di celle che a loro volta consentono di creare diagrammi geometrici.

I suoi studi in modellazione e stampa 3D le consentono di saper ottenere e gestire modelli “algoritmici” e successivamente i prototipi per la realizzazione di torte, mignon e persino cioccolatini (acquistabili su Amazon o sull’e-shop del suo sito).

L’italiana SilikoMart, azienda veneta specializzata nella produzione di stampi in silicone, ha messo in produzione lo stampo per la realizzazione di “The bubbles with exotic fruit”.

origami cake
Ad oggi, Dinara conta un numero esorbitante di pubblicazioni, corsi, partecipazioni, premi, collaborazioni con altri artisti (è il caso, per esempio, delle sue “Geometrical kinetic tarts”, tartine dolci dagli strati sovrapposti che creano l’effetto ottico del movimento alla stregua di quanto avviene nella optical art, realizzate con l’americano José Margulis) e un profilo Instagram con più di 661mila follower.

dinarakasko.com

dinara kasko ritratto