Vivere la casa con stile

Chiara Maspero – il lusso responsabile

Un gusto personale che nasce da un’estetica raffinata. Chiara Maspero riesce a descrivere il suo mondo negli eleganti interior design che progetta, in cui il suo tocco trasforma un ambiente in un percorso stilistico e concettuale fatto di dettagli, colori e profumi. È una vera creativa, guidata dalla bellezza e da una continua ricerca che nasce dalle sue grandi passioni: natura, arte e viaggio.

Interessi che formano uno stile personalissimo che spazia in molte direzioni, capace di trovare le strade espressive più adatte, e su misura, per tutti coloro che si sono affidati ai sui consigli. Un ‘buon gusto’ legato a un assoluto rispetto verso la natura e le tradizioni, raccontato attraverso la scelta di complementi d’arredo che hanno ancora una storia da raccontare e collaborazioni con maestri artigiani.

Chiara Maspero
ritratto chiara maspero
La casa di campagna di Chiara Maspero, le foto sono di Andrea Vierucci
casa campagna biella
refuge in the wild maspero

La sua casa di campagna sulle colline biellesi è il suo ‘buen retiro’, un luogo privato e magico di cui ci ha aperto le porte, nato dal recupero di una piccola stalla, un fienile e un essicatoio di castagne.

Un vero e proprio recupero dove tutto è stato riutilizzato, partendo dai legni dell’essicatoio, incastrati nella calce del muro esterno, secondo il classico disegno bretone.

Un richiamo francese che si ritrova anche in un’altra fonte di ispirazione, le hameau de la reine, il rifugio campestre della regina Marie Antoinette nascosto nel parco di Versailles, e la sua disarmante e semplice eleganza.

interni casa rurale

dettaglio tavola
Entrando, la zona giorno accoglie con un’atmosfera rarefatta data dalle pareti rivestite di foglia d’oro, bruciate con un’acidatura carbone, in pendant ideale con il pavimento di pece nera, tra broccati, decori handmade e rappresentazioni naturalistiche.

Il passaggio tra zona notte e zona giorno vede un décor dove la natura si descrive nella presenza di falene papier paint che, insieme a tutti gli altri oggetti sparsi per la casa, raccontano un’elegante versione contemporanea del concetto di wunderkammer.

interno casa campagna recupero

bagni ristrutturati casa campagna
La camera da letto si affaccia sul bosco e il giardino con grandi vetrate in elevazione. Le sue pareti color carta da zucchero sono lo sfondo ideale a un vero rifugio di raffinato comfort, dove il letto posto al centro della stanza è il punto d’osservazione verso il panorama delle finestre. I vari elementi dialogano tra loro, compresi i tessili e la matericità dei pavimenti in legno.

camera letto vista bosco

interno camera letto

esterno tenda albero
La passione di Chiara per la natura si esprime anche in un nuovo progetto legato a una linea di tessuti d’arredo totalmente naturali, ottenuti dalla riscoperta di lavorazioni antiche. Unita alla sua visione progettuale, si preannuncia un percorso capace di raccontare innovative vie estetiche e ricerche che porteranno ulteriori ispirazioni al décor.

I tessuti d’arredo totalmente naturali, nati dall’inventiva di Chiara Maspero
tessuti naturali colore
Quando vedi per la prima volta un ambiente da cosa parti per riuscire a dargli un’anima?

Ho sempre sostenuto che i luoghi hanno già un’anima. La mia prima impressione e ispirazione è proprio la sensazione primordiale che ho quando entro in un nuovo spazio. Questa sensazione cambia molto, a seconda se mi trovo immersa in uno spazio già abitato o totalmente vuoto, o ancora, diversamente, con un vissuto di abbandono o di un precedente proprietario, quindi un luogo lasciato. È in primis il luogo stesso che mi parla di sé.

Prima ancora che qualcuno lo voglia raccontare o trasformare a suo piacimento. Ci sono spazi che mi trasmettono già un senso di solarità, come altri di malinconia. In seconda istanza, il mio occhio riesce a cogliere immediatamente i punti di forza da valorizzare e gli angoli di debolezza da migliorare. Cosa conservare e cosa trasformare.

Il tuo è un lavoro a 360°, come si crea un progetto su misura?

Hai detto bene, la parola magica è a 360° gradi e qui entrano in gioco i proprietari di casa, la committenza. Inizia un lavoro di cesello quasi psicologico e si instaura un rapporto con i clienti abbastanza intimo. Come un sarto che deve prendere tutte le misure per cucire un abito addosso. Nel mio caso le misure parleranno di benessere, passioni, uso e fruibilità degli spazi. Da lì in avanti nasceranno una serie di proposte, disegni e progetti per concorrere al risultato finale.

Quanto sono importanti i colori, le luci e i profumi?

Sono fondamentali perché coinvolgono i cinque sensi. Alcuni di noi amano i colori caldi, altri i freddi, altri ancora la miscellanea dei due. L’occhio vuole essere appagato e sereno. Le luci sono di altrettanta importanza e non si distaccano da questo primo punto. Se non avrò una buona luce, non riuscirò a godere appieno neanche dei colori che abbiamo intorno e che ci avvolgono. Luce è ‘benessere dell’anima’, mente e corpo, scandisce i ritmi circadiani.

La luce è vita per ogni forma vivente. Spesso coinvolgo miei progetti illuminotecnici specializzati sia per qualità di luce che per design. Definisco l’ok la “ciliegina sulla torta”, è il senso più primordiale in noi. Chiudete gli occhi e pensate di entrare in una stanza con dipinti di antiche essenze, poi arriverà un profumo fresco di erba tagliata. Questo è quello che creo, per respirare anche con l’anima.

foglie verdi tessuto

stampa naturale foglie tessuto
Qual è la tua idea di “lusso responsabile”, leitmotiv della tua creatività?

Non è ostentazione. È una definizione che parla di rapporto con il tempo, un tempo che oramai la vita frenetica dei giorni nostri ci ha fatto dimenticare. L’esempio migliore è il tempo della natura, che non concede ‘sconti’ per concorrere all’eccellenza del risultato. Il lusso responsabile per me non è spreco, bensì il saper godere di piccole grandi cose, così rare nelle nostre vite.

tinta naturale tessuto

tinta colore naturale
Il tuo nuovo progetto legato a una linea tessile, totalmente naturale, è ispirato alla maestria di lavorazioni antiche e ci è subito piaciuto, potresti raccontarcelo?

Era da tempo che pensavo di creare una linea di tessuti utilizzando le essenze dei boschi, in particolare quelle del biellese, dove attualmente vivo. È iniziata così la mia ricerca sull’eco-print: una tecnica di origini nomadi con una nota sciamanica. Ho contattato un’esperta della tecnica e mi sono messa d’accordo per un’immersione totale nel bosco e la ricerca e lo studio delle piante.

Purtroppo è arrivato il lockdown ed è sfumata la possibilità di questa collaborazione. Quindi mi sono messa io stessa a studiare e sperimentare questa tecnica, avendo tutto il tempo e la concertazione per farlo. I primi risultati sono stati sorprendenti.

tessuti stampa naturale
Hai altri progetti all’orizzonte legati al mondo textile dedicati all’arredamento?

Sicuramente approfondire ancora la tecnica dell’eco-print legato alla stagionalità autunnale. Ogni stagione contrassegna una presenza di pigmento clorifilla e tannini nelle foglie, dando nuove gamme colorifere. Sarà interessante e nasceranno nuovi ‘stupori’.

I miei mordenti naturali hanno avuto il tempo negli ultimi mesi di sedimentare e sono pronti. Le sperimentazioni che mi hanno entusiasmata di più, un po’ controtendenza rispetto al cotone, sono state nell’utilizzo di sete e velluti naturali. Quindi ho deciso che lavorerò in questa direzione.

Credo che inizierò a miscelare le tecniche: decorazione manuale tessile ed eco-print. Per lavorare su larga scala mi concentrerò nel mettere insieme tecnologia di stampa meccanica con i risultati del mondo naturale, ma questo è un altro racconto.

asciugatura tessuti naturali
Chiara Maspero – quadratureinteriors.com

Nell’immagine di copertina,  interno della casa di campagna di Chiara Maspero, foto di Andrea Vierucci