Vivere la casa con stile

Ultimo Tocco – food design delivery

di Giulia Mura.

Si potrebbe pensare si tratti dell’ennesima operazione commerciale nata durante la quarantena per soddisfare la richiesta di food delivery e ovviare ai problemi legati alla ristorazione da asporto. Nulla di più sbagliato: Ultimo Tocco, progetto di Affettami Srl, startup nata nel 2019 che si occupa di R&D e Food Innovation, è un format innovativo in due step che ripensa le dinamiche culinarie domestiche.

consegna cibo domicilio design
Fondata da Simone Lioci, Mauro Olivieri e Food Lifestyle Srl, altra startup innovativa che fa riferimento al Food Designer Paolo Barichella, Affettami Srl è nata per dare forma a progetti di ristorazione contemporanei.

“Ci è sembrato questo il momento più opportuno per far nascere Ultimo Tocco – affermano – dopo aver osservato che durante il periodo di lockdown molti ristoranti per provare a reggere il colpo causato della pandemia, avevano snaturato il loro modello improvvisando soluzioni take away e delivery.”

Ultimo Tocco dunque non è un ristorante che si è riorganizzato e fa consegne (solo a Milano per adesso), ma un vero e proprio laboratorio creativo dove i cibi vengono preparati per essere consumati a distanza: un nuovo modo di immaginare la cucina per tutti coloro che hanno poco tempo o che vogliono, semplicemente, stupire i propri ospiti.

piadina al pistacchio delivery
La vera novità qual è? La preparazione in due passaggi. Non si riceve cibo pronto, occorre, almeno in parte, collaborare attivamente alla riuscita dei piatti scelti, dei quali vengono forniti eccellenti materie prime trattate per essere poi ultimate a casa in pochi passaggi.

Un’ampia varietà di proposte – innovative ma allo stesso tempo semplici e gustose – che possono essere facilmente “finite” con le attrezzature presenti in qualsiasi cucina, dalla padella al microonde. Ed è cosi che si ottiene, senza grandi sforzi, il risultato degno di una preparazione professionale a casa propria.

after eight jelly a casa
COME COSA QUANDO E PERCHE’

Ordinando sul sito ultimotocco.it si possono scegliere 5 diverse categorie: risotti, pasta, piadine, aperitivi, dessert. Tutte queste proposte – dai prezzi accessibili e sempre disponibili non secondo il menu del giorno – possono essere ordinate dalle 11,00 alle 20,00 e arrivano a casa tramite Glovo in buste monoporzione o in contenitori di polipropilene completamente riciclabili o riutilizzabili. Un’idea di ingegnerizzazione del processo, attenta alla sostenibilità e ai nuovi bisogni, che consente di conservare i cibi in frigo anche per 2/3 giorni.

praline aperol casa
“Se il design è l’arte di usare la scienza con ingegno e creatività – raccontano Paolo Barichella e Mauro Olivieri – noi Food Designer ci sforziamo per fare in modo che questi principi possano essere applicati anche nel settore alimentare. Progettare nel Food Design significa proporre soluzioni alimentari efficaci in un contesto dove il prodotto sia funzionale all’esigenza dell’utente in diversi momenti e situazioni di consumo.”

crostatina lamponi e crema
ALLA CARTA

Il menu offre numerose varianti, più tradizionali o più sfiziose. Si parte dai risotti (alla milanese, ai funghi e tartufo, agli asparagi, alla trevigiana) realizzati esclusivamente con Carnaroli di qualità superiore certificato 100% italiano che viene cucinato, idratato a bassa temperatura e abbattuto chicco per chicco.

Si procede con la pasta (agnolotti ripieni, garganelli, spaghetti alla chitarra, tutto abbinato a condimenti tipici della tradizione Italiana forniti a parte in buste o in sac a poche), prodotta solo con uova fresche provenienti da galline allevate a terra o con semola di prima scelta trafilata al bronzo.

risotto alla monzese pronto
Vale la pena assaggiare i Toc, piccoli cestini di pasta frolla neutra (ne salata ne dolce) da riempiere con gustose creme dai sapori decisi, dalla parmigiana, alla caprese, all’arrosto. Inediti condimenti anche per le PiaDesign reinterpretazioni di ricette come la carbonara o con il pesto genovese o la salsa di arrosto.

vassoioi cestini pastafrolla
Assoluta novità l’aperitivo l’Aperol Spritz “destrutturato”: Prosecco Mionetto Sergio, in esclusivo formato da 37,5 cl, da gustare abbinato a cucchiai da finger food riempiti di Jelly Aperol e decorati con scorza di arancia naturale. E per finire in bellezza, ops dolcezza, i DesignDessert, da rifinire con sfiziose guarnizioni, sfere di cioccolato incluse. Non manca una piccola selezione di vini bianchi e rossi in pratico formato oneglass da abbinare alle pietanze.

cabossa pronta
Nuove soluzioni per nuovi stili di vita, dunque, “progettazione consapevole di contesti, interfacce e strumenti funzionali, complementari all’atto di alimentarsi, che possono spesso consistere nell’alimento stesso”. Per maggiori dettagli – ultimotocco.it

risotto tartufo e funghi