Vivere la casa con stile

Come purificare l’aria in casa

Siamo a conoscenza dell’inquinamento atmosferico delle nostre città, di quello dei mari e dei fiumi, ma spesso tralasciamo un aspetto importante: l’inquinamento domestico che determina la qualità dell’aria che respiriamo all’interno delle nostre abitazioni. Quando siamo a casa abbiamo la percezione di essere protetti e di respirare un’aria qualitativamente superiore a quella esterna. In realtà è proprio tra le mura domestiche che gli inquinanti trovano terreno fertile per insidiarsi e compromettere la qualità dell’aria.

Il classico gesto di spalancare le finestre per ricambiare l’aria “viziata” non sempre porta all’effetto desiderato in termini di qualità. Lo sanno bene tutti i soggetti allergici ai pollini, che nei periodi critici, oggi ormai senza più un confine netto stagionale, rischierebbero di introdurre nell’ambiente domestico i diretti responsabili dei loro problemi respiratori. Passiamo la maggior parte della nostra vita in ambienti chiusi e sottovalutiamo, malgrado molte ricerche lo dimostrino, l’impatto dell’inquinamento nei luoghi chiusi.

Una soluzione alla portata di tutti? Dotarsi di un purificatore dell’aria tecnologicamente avanzato che sia in grado di migliorare la qualità dell’aria che respiriamo all’interno della nostra casa.

purificatore aria living

Quali sono i maggiori responsabili dell’inquinamento dell’aria domestica?

Dal più conosciuto fumo di tabacco che è capace di creare addirittura una concentrazione di polveri sottili fino a 100 volte superiore ai limiti fissati per l’esterno, anche arredi, materiali edilizi, tessuti, detergenti, saponi, profumi e pitture, possono rilasciare una moltitudine di inquinanti, chiamati anche VOC o composti organici volatili, che sono molto dannosi per la nostra salute.

Se ad esempio pensiamo al classico bastoncino di incenso per profumare gli ambienti di casa, questo è capace di rilasciare una notevole quantità di benzene nel suo processo di combustione. Naturalmente c’è anche la componente “naturale” che va considerata, quindi dai funghi alle muffe , dai pollini ai virus e batteri che non si fermano aldilà dei nostri infissi e tutte quelle sostanze generate dalle nostre attività quotidiane, dalla respirazione che immette anidride carbonica ai processi di combustione per la cottura dei cibi.

purificatore aria living studio

Come funziona il purificatore d’aria Daikin e che tecnologia utilizza?

Il purificatore d’aria portatile di Daikin MC55W permette un vero e proprio processo di purificazione dell’aria indoor attraverso la tecnologia brevettata Flash Streamer, consentendo quindi di respirare aria pulita negli ambienti domestici.

L’apparecchio sostanzialmente funziona aspirando aria direttamente dall’ambiente interno in cui è posizionato, per poi trattarla attraverso un sistema di filtrazione che è in grado di arrestare le particelle inquinanti, dalle più grandi alle più piccole. E’ dotato infatti di un filtro HEPA elettrostatico, che a differenza di uno normale a rete, è in grado di arrestare il 99,97% del particolato fine e non soffre del classico intasamento.

La tecnologia Flash Streamer, una vera e propria scarica di elettroni ad alta velocità, entra in gioco all’interno del purificatore ed è in grado di decomporre rapidamente, grazie al suo potere ossidante, tutte le sostanze inquinanti presenti nell’aria domestica e catturate dai filtri interni: dai batteri agli allergeni, fino alle sostanze chimiche pericolose per la salute.

Si conclude cosi il ciclo completo delle tre C: Clash, Cattura, Cycle, ciclo di scarica degli elettroni, e Clean la pulizia e rigenerazione dei filtri, annullando così la carica batterica all’interno del purificatore che è pronto per entrare nuovamente in azione senza alcuna perdita nella sua capacità di purificazione.

purificatore aria cucina

Adatto per la stanza dei bambini e consuma pochissimo

Dal peso ridotto e compatto (il modello con umidificatore Ururu è addirittura dotato di rotelle), è facile da spostare e può essere posizionato tranquillamente in qualsiasi ambiente della casa. Silenzioso durante il funzionamento, è l’ideale per garantire durante la notte un’aria sempre pulita per il riposo dei più piccoli, libera da allergeni e inquinanti di vario genere.

In più, attraverso scariche di plasma attivo ionizzato nella concentrazione di 25.000 ioni per cm cubo, assolutamente sicure per gli abitanti della casa, le particelle di aria in uscita vanno a ricombinarsi con le particelle di aria già presenti nella stanza, generando elementi attivi in grado di ossidare e decomporre le superfici di funghi e allergeni.

Altro aspetto da non sottovalutare è la funzione umidificazione, disponibile sul modello Ururu, che permette di avere un corretto grado di umidità soprattutto in inverno con l’impianto di riscaldamento in funzione, evitando secchezza delle mucose e della pelle. Il consumo di energia elettrica è davvero basso, se pensiamo che l’assorbimento di un apparecchio dotato anche della funzione umidificazione, in modalità turbo si aggira intorno ai 58W.

Manutenzione nulla e filtri che si autorigenerano

Visto che è in grado di decomporre e rimuovere il 99,7% del particolato presente nell’aria e i cattivi odori, viene da pensare che i filtri perdano il loro potere dopo poco tempo. Invece, proprio grazie alla sua tecnologia avanzata per il trattamento dell’aria, la sostituzione del filtro elettrostatico HEPA andrà effettuata dopo 10 anni di funzionamento. Per maggiori informazioni – Daikin.it
Prezzi a partire da € 399 + iva nella versione senza umidificatore e € 599 + iva con umidificatore.

purificatore aria camera letto

Immagine copertina, photo by Anna Sullivan on Unsplash