Vivere la casa con stile

Heimtextil – sostenibilità e giovani designer nel settore tessile

Il patto con le Nazioni Unite inizia da Heimtextil

Il cambiamento climatico globale impone, per uno sviluppo realmente sostenibile, azioni concrete a ogni singolo stakeholder collegato al network produttivo mondiale e, Messe Frankfurt, non vuole certo sottrarsi ai suoi doveri. Come ha spiegato Detlef Braun, del consiglio di amministrazione di Messe Frankfurt: “Insieme alla digitalizzazione, la sostenibilità è un argomento che attualmente sta esercitando un’influenza significativa sull’industria tessile globale“.

Messe Frankfurt accompagna questo sviluppo con i suoi eventi tessili in tutto il mondo sotto l’egida della rete Texpertise da oltre dieci anni. È quindi una conclusione logica che gli obiettivi di sviluppo sostenibile dovrebbero essere integrati nei nostri eventi tessili in tutto il mondo per generare un’acuta consapevolezza dell’importanza della sostenibilità nell’industria tessile. ”

stand fiera del tessile heimtextil
E, infatti, Heimtextil, la più grande e importante fiera mondiale per tessuti per la casa e il contract che attira ogni anno circa 3000 espositori con ben 65.000 visitatori ogni anno, a Francorte dal 7 al 10 gennaio 2020, è pronta a raccontare quali saranno gli Obiettivi da raggiungere per uno sviluppo sostenibile. Portavoce, nel corso della conferenza stampa di apertura il 7 gennaio, sarà Lucie Brigham, capo dell’ufficio delle Nazioni Unite per i partenariati.

Inoltre, gli obiettivi saranno presentati e discussi in uno stand interattivo nel Green Village e saranno integrati per la prima volta nel Green Directory che ha evidenziato, negli ultimi 10 anni, tutte le società produttrici sostenibili di Heimtextil. La pianificazione comprende attualmente stand di informazioni interattive, presentazioni, forum di discussione, visite guidate e l’integrazione di attività speciali nel programma fieristico.

Da sinistra a destra: Robert Skinner, Detlef Braun, Lucie Brigham, Kerry Bannigan and Jürgen Schulz (Photo: Rich Dodge)
heimtextil team messe frankfurt
Il concorso universitario New & Next per la progettazione tessile

La fiera sarà anche un momento di incontro per i giovani designer, infatti, dopo il successo del lancio del “concorso universitario New & Next” durante la scorsa edizione di Heimtextil, la manifestazione offrirà, ai giovani designer del settore tessile, la possibilità di presentare le loro creazioni universitarie, in un’area appositamente allestita.

Su un totale di 18 proposte provenienti da tutto il mondo, hanno prevalso tre università: l’Università di Bolton dal Regno Unito, la Scuola di arte e architettura della valle dell’Indo dal Pakistan e la Scuola di design e arte di Lucerna dalla Svizzera. I rappresentanti delle università e i loro studenti presenteranno i lavori premiati nell’area “New & Next” nel padiglione 3.0.

Le tre università sono state selezionate da una giuria di esperti. E come ha sottolineato Hervé Francois, direttore generale di Mitwill Textile Europe in Francia e membro della giuria di esperti, “Le opere prodotte dagli studenti di queste università ci hanno impressionato con i loro approcci creativi e la reinterpretazione dell’artigianato tradizionale. Ma abbiamo anche riscontrato che l’uso di materiali naturali è estremamente innovativo”.

Oltre a Hervé Francois, la giuria comprende anche Xavier Comman di Hermès International Francia, Aziza Grill Mariotte e Lutz Walter della federazione europea EURATEX, Belgio, e la professoressa Tina Moor della Lucerne School of Design & Art in Svizzera.

fiera heimtextil stand tessuti
Tutte le informazioni in rete:
United Nations Office for Partnerships (UNOP)
Conscious Fashion Campaign
Texpertise Network Newsroom

heimtextil.messefrankfurt.com
heimtextil-blog.com
facebook.com/heimtextil
twitter.com/heimtextil
youtube.com/heimtextil
instagram.com/heimtextil

stand tessuti fiera heimtextil