Vivere la casa con stile

L’economia circolare secondo Daikin

Economia circolare, sostenibilità, prodotti green, sono tutti termini che da qualche tempo sono entrati a far parte del linguaggio comune e coinvolgono anche le aziende. Ormai il modello dell’economia lineare, deve essere superato a favore di una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. È un passaggio dettato dai molteplici segnali che la natura ci invia quotidianamente, visto che cresciamo quanto a popolazione molto velocemente ma le dimensioni del pianeta rimangono sempre le stesse. Ridurre, ottimizzare, rigenerare e riutilizzare, saranno questi i termini chiave per un futuro sano e sicuro.

panorama industrie inquinamento
Oggi siamo tutti un po’ più attenti alla questione ambientale e a partire dalle nostre mura domestiche cerchiamo di attuare tutti quei comportamenti virtuosi, importanti per la sostenibilità. Facciamo la spesa con rigore e cerchiamo di sprecare il minimo, scegliamo materiali d’arredo e complementi con cognizione, differenziamo i rifiuti con l’augurio che poi vengano trattati come risorse, senza finire in discarica o all’incenerimento.

Ma certe comodità non siamo disposti ad abbandonarle. Una di queste, ad esempio, è la possibilità di avere in casa un sistema di climatizzazione che ci faccia dimenticare l’afa all’esterno, permettendo un sano riposo notturno per affrontare all’indomani una nuova giornata lavorativa, respirando aria pulita. Abbiamo chiesto quindi a Daikin, una delle aziende leader mondiali in fatto di climatizzazione e refrigerazione, se possiamo sentirci con la coscienza a posto nei confronti dell’ambiente e dire di far parte di una catena virtuosa, legata alla sostenibilità, continuando a utilizzare il nostro climatizzatore.

climatizzatore a parete living
Responsabilità sociale e sostenibilità, per Daikin sono la stessa cosa? Il paradigma, che in questi ultimi anni è diventato “famoso”, aldilà del dibattito lessicale e concettuale, crea veramente valore aggiunto e innovazione?

Daikin proviene da una storia industriale di lungo corso, se vogliamo anche piuttosto tradizionale da un punto di vista economico-produttivo, ma ad un certo punto interpreta l’innovazione in un modo diverso e se vogliamo lungimirante. Quello che fino a ieri era un gradino in più, oggi sono tre o quattro gradini insieme sulla scala che porta ad un futuro sano e sicuro, rispettoso dell’ambiente e del nostro pianeta.

Già dal 2015, con l’utilizzo di gas refrigerante R32 a basso impatto ambientale nei nostri prodotti abbiamo in qualche modo indirizzato il nostro percorso verso la sostenibilità. Ma per fare questo, abbiamo capito che ormai era giunto il momento di abbandonare il paradigma economico classico a favore dell’economia circolare: così abbiamo messo a disposizione delle aziende produttrici 93 brevetti, così da consentire loro di sviluppare e commercializzare climatizzatori e pompe di calore che potessero includere il nuovo gas. Quindi per Daikin, responsabilità sociale, sostenibilità e rispetto per il nostro pianeta, sono tasselli fondamentali che portano alle vere innovazioni di cui oggi abbiamo bisogno.

condizionatore parete antracite
Oggi il cliente-consumatore è molto attento in fase di acquisto rispetto alla sostenibilità, ma è davvero consapevole o appartiene a quel numero, ancora piccolo, di persone che oltrepassano il muro della diffidenza nei riguardi delle aziende sostenibili? Daikin come costruisce il rapporto di fiducia con il consumatore?

Oggi i consumatori non sono passivi come poteva accadere qualche decennio fa. Sono ben informati e prima di acquistare un prodotto passano ore a leggere caratteristiche tecniche, recensioni e tutte le informazioni che il web fornisce. A volte sono però vittime di un’informazione superficiale che li confina nel limbo dell’incertezza, dettata da risposte inadeguate e spesso fuorvianti.

Tanto per fare un esempio, una qualsiasi azienda X che dichiari l’utilizzo di un packaging totalmente riutilizzabile, non solo per questo potrà essere considerata sostenibile, se poi il suo prodotto è stato confezionato utilizzando energia non proveniente da fonti rinnovabili.

Noi dichiariamo di essere sostenibili informando il consumatore che i nostri prodotti utilizzano refrigeranti a basso impatto ambientale, che abbiamo l’obiettivo di diventare carbon neutral entro il 2050 e soprattutto recuperando e rigenerando i refrigeranti dai climatizzatori a fine vita, evitando la dispersione in atmosfera e i danni che ne conseguono. Grazie ad una fitta rete di installatori certificati, arriviamo direttamente nelle case delle persone e possiamo prospettare al meglio il nostro concetto di economia circolare.

climatizzatore a parete bianco
Comparare prodotti Green con quelli che non lo sono, può aiutare il consumatore a capire meglio il contributo al reale cambiamento?

Se si hanno tutti i riferimenti giusti per effettuare le comparazioni, il consumatore sarà in grado di comprendere realmente la differenza tra due prodotti della stessa categoria. Ad esempio, volendo acquistare un climatizzatore per la propria abitazione, dovrebbe essere messo nella condizione di capire immediatamente se il prodotto che ha individuato è green o meno. È vero, l’etichettatura energetica obbligatoria entrata in vigore qualche tempo fa aiuta sicuramente nella scelta.

Ma non troviamo ad esempio, oltre a molti riferimenti presenti, che tipo di gas refrigerante viene inserito nel climatizzatore. Noi di Daikin siamo soliti indicare se il refrigerante è vergine (quindi nuovo) oppure, come nel caso dei nostri prodotti VRV IV+ a recupero di calore e Mini VRV IV serie S, se è rigenerato; e in ogni caso la scelta è qualitativamente identica.

Economia circolare e sostenibilità, per Daikin, vanno di pari passo?

Se è vero che l’Economia circolare è un obiettivo concreto e ambizioso al quale miriamo, sicuramente la sostenibilità è il mirino attraverso il quale guardiamo verso un futuro sano da consegnare alle generazioni future. Abbiamo tutte le qualifiche, grazie anche alla collaborazione di partner affidabili, per una transizione di successo. L’uso e la gestione efficiente delle risorse è la chiave in termini di tecnologie, metodologie e strumenti di pianificazione.

climatizzatore parete bambina divano
Spesso, operazioni trasparenti, corrette e ben attuate, da parte delle aziende, sono percepite dai consumatori come iniziative “cosmetiche”, quindi all’estremo opposto della responsabilità sociale. Daikin cosa fa per diffondere la sua cultura abbracciata alla sostenibilità?

Crediamo che l’informazione e la formazione dei nostri installatori e tecnici siano un elemento qualificante e distintivo poiché, in momenti diversi, queste figure professionali ci rappresentano e rappresentano al contempo tutti i valori in cui crediamo. Quindi la loro formazione soprattutto sull’importanza del gas refrigerante a basso impatto ambientale è fondamentale per favorirne e incentivarne l’utilizzo; in maniera indiretta, si arriva a farne capire l’importanza anche nel consumatore finale. In questo contesto, la “cosmesi” che notoriamente tende a nascondere, altrettanto efficacemente è funzionale per far emergere i pregi (o, in negativo, smaschera i difetti).

climatizzatore parete salotto