Vivere la casa con stile

Una vera e propria Damast Experience

Un percorso tra territorio e industria, arte contemporanea e rispetto per l’ambiente. Damast, il brand novarese famoso per i sistemi funzionali dedicati alla doccia, ha aperto per la prima volta le porte dell’azienda a una delegazione di giornalisti – tra cui noi della Casa in Ordine – per una vera e propria ‘Damast Experience’. Una full immersion nella sede vera e propria del marchio, la casa madre, dove nasce il design di Damast dedicato, tra l’altro, anche alla doccetteria: soffioni, saliscendi, pannelli e colonne doccia, docce a mano, shut-off, bracci e accessori.

E pensare che tutto è nato, nel lontano 1980, con la produzione di gancetti per reggiseni. Da allora di cose ne sono cambiate, e negli ultimi dieci anni, l’azienda, si è concentrata, in particolare modo, nello stampaggio plastico per cromature.

asta doccia cromata
“Noi di Damast vediamo la doccia come un momento che dedichiamo a noi stessi che porta tranquillità e serenità grazie all’incontro con l’acqua in un ambiente funzionale e gradevole. La doccetteria è un mondo in cui ci riconosciamo da sempre, un settore diverso dalla rubinetteria: è venuto il momento di sottolineare questo distinguo. Con impegno e passione guardiamo alla capacità di governare l’acqua attraverso prodotti dotati di dignità propria e oggi sempre più portatori di benessere”. Concetta Mastrolia, AD di Damast.

Concetta Mastrolia, AD di Damast.
concetta mastrolia
Un design che ha una profonda anima green. Basti pensare che, tutto il materiale di scarto, viene riciclato nella produzione e senza perdere alcuna caratteristica tecnica. Inoltre, l’azienda è impegnata da anni in campagne di sensibilizzazione per il risparmio dell’acqua e nella promozione di dispositivi a risparmio idrico, Water Saving e Air System, che preservano dagli sprechi d’acqua garantendo le alte prestazioni. Questa visione si traduce in una filosofia, design for all, a misura di persona e necessità, e quindi studiate anche per bambini, anziani e disabili.

interni magazzini damast

linea produzione damast

press tour damast

linee produttive damast

stabilimenti damast
La visita è stata un modo per conoscere da vicino la realtà di un’impresa dinamica attenta a sostenibilità e innovazione (sono stati i primi in Piemonte a utilizzare, nel ciclo produttivo, un impianto di trasporto della materia prima sottovuoto in modo da evitare che eventuali polveri si disperdano nell’aria) che, nella sua sede, racchiude un microcosmo produttivo ed espositivo che descrive il ‘carattere’ stesso del brand. Al suo interno, oltre alle superfici dedicate alla produzione, racchiude un rigoglioso polmone verde di 2.500 mq, composto da un frutteto e un parco piantumato.

esterno damast produzione
Per noi di Damast è molto importante condividere momenti come questi – sottolinea Concetta Mastrolia, AD di Damast – dove l’azienda non presenta solo il suo prodotto, ma anche il suo pensiero, il mood, la filosofia e la mission, nonché la struttura aziendale stessa con il suo staff. Il confrontarsi aiuta a crescere e a capire meglio le tendenze del momento”.

press tour damast interni
Un’altra sorpresa sono state la biblioteca e la sala polivalente che ospita eventi, mostre e installazioni. Location che racconta della passione di Damast per tutto il mondo del design e dell’arte, oltre che cornice dell’esposizione “Maurizio Galimberti per Damast: l’intuizione, l’emozione, la fotografia d’autore”, presentata dallo stesso artista durante l’incontro. Nove opere in bianco e nero, realizzate con la tecnica del mosaico fotografico di instantanee, che raccontano i prodotti Damast.

Maurizio Galimberti per Damast.
mosaico fotografico maurizio galimberti
Ho interpretato i prodotti Damast con il mosaico fotografico di istantanee e con una tecnologia che permette di avvicinarmi molto al soggetto ed entrare nel dettaglio, rendendo la fotografia pura e diretta, frutto della luce naturale. Il risultato sono immagini dinamiche, una visione particolare e fuori dagli standard canonici della fotografia industriale, contaminata dalla mia ispirazione al futurismo e dalle tecniche della scuola di architettura tedesca Bauhaus. Queste nove opere racchiudono la mia visione del prodotto Damast e desiderano comunicare quello che per l’azienda è l’elemento cardine: l’acqua, espressa nella sua leggerezza e nella sua piacevolezza attraverso immagini anch’esse snelle, leggere, agili”. – Maurizio Galimberti per Damast.

Per maggiori informazioni sui prodotti Damast – damast.it