Vivere la casa con stile

Bonus mobili, si o no ?

Complice la brezza marina che sull’Adriatico prende il nome di Grecale (ogni riferimento è puramente casuale) o l’inebriante profumo delle piadine romagnole, fatto sta che il premier Matteo Renzi, in visita allo stand di Federlegno Arredo in occasione del Meeting Cl di Rimini, ha confermato al presidente Roberto Snaidero il prolungamento del Bonus Mobili anche per il 2016. Forse si è accorto, e con lui qualcun altro evidentemente rientrato prima dalle ferie, che senza nuove agevolazioni il settore andrebbe in affanno e non poco, insieme naturalmente a quello dell’edilizia.

Buona anche l’apertura, che solitamente non appartiene ai lunghi corridoi romani che già pensano alla strategia sulla nuova finanziaria, relativa ad un bonus declinato in maniera differente e cioè oltre alla canonica detrazione del 50% su una spesa massima di 10.000 €, recuperabile in dieci anni, si potrebbe allargare la platea dei beneficiari includendo gli inquilini in affitto e le ristrutturazioni in residenze pubbliche. A questo punto non rimane che attendere il via libera ufficiale. Si sa, a volte la spending review entra a gamba tesa quando meno te lo aspetti.