Vivere la casa con stile

Design & Tendenze

Paestum, che design!

di Marta Santacatterina. Di Lorenzo De Rosa ed Ernesto Iadevaia abbiamo già parlato, presentandovi le precedenti collezioni. I due designer però non hanno certo battuto la fiacca negli ultimi dodici mesi e, oltre ad aver ricevuto l’incarico di progettare un set per la prestigiosa Bialetti, tramite il progetto Home Visit hanno avviato collaborazioni con piccole […]

Continue reading...

Faig Ahmed – tappeti d’arte

Le opere d’arte di Faig Ahmed, talentuoso artista di Baku in Azerbaijan, sono l’interpretazione contemporanea di una cultura millenaria. I suoi tappeti, esposti nei più grandi musei del mondo, raccontano una storia che ha più di due millenni, una tradizione senza tempo fatta di disegni e nodi, rigorosamente fatti a mano con le stesse tecniche tramandate di padre in figlio, che incontra una visione straordinariamente moderna.

Continue reading...

Treemme – Instruments for Water

Rubinetterie Treemme festeggia 50 anni e vuole indagare il futuro dell’ambiente bagno con il progetto “Instruments for Water” in collaborazione con IAAD – The Italian University for Design con sede a Torino e a Bologna. Le proposte progettuali, in termini di innovazione e design, verranno direttamente dagli studenti del Diploma Accademico di 1° Livello in […]

Continue reading...

Lampade svuotatasche – per non lasciare nulla a casa

Da bambini, le tasche dei pantaloni sono il luogo più sicuro dove nascondere il tesoro. Da adulti, diventano invece il deposito giornaliero di oggetti che non possiamo assolutamente dimenticare a casa, insieme a tutta una serie di “intrusi” che si accumulano durante la giornata. Quindi il primo gesto, quando rientriamo a casa, è quella di […]

Continue reading...

Icone di Design – Gio Ponti

di Federica Mentasti. Qualcuno lo ricorda per il grattacielo a Pirelli a Milano, qualcuno per l’iconica sedia Superleggera, entrata a pieno diritto tra le icone del design del XX secolo. Altri come fondatore (nonché direttore per ben cinquant’anni) di Domus, rivista tuttora al centro del dibattito architettonico contemporaneo. I meriti di Giò Ponti sono talmente […]

Continue reading...

Natale Li Vecchi – autoproduzione nel design? Si, grazie

Riprendono le nostre (piacevoli) incursioni nel mondo del design autoprodotto e lo facciamo con Natale Li Vecchi, anche lui una scoperta di Source . Scopriamo un po’ di più della sua vita e delle sue creazioni. Raccontaci qualcosa di te. Chi sei, cosa fai nella vita? “Sono iscritto alla facoltà di Ingegneria ma nutro un […]

Continue reading...

Hot design! I termoarredo di Lucarelli & Rapisarda

di Marta Santacatterina. Due donne che lavorano insieme da più di venticinque anni: una lunga collaborazione, durante la quale “differenze e identità si sono mescolate in tutti i modi possibili e sono l’anima del nostro lavoro”. Si presentano così Franca Lucarelli e Bruna Rapisarda che, nel loro studio milanese, si occupano in particolare di design […]

Continue reading...

Rigodritto – sempre con più design

Oggi torniamo da Rigodritto a distanza di qualche anno dal primo incontro, per sapere come  e dove sta andando il design autoprodotto, quel patrimonio nazionale, del quale dovremmo essere molto più orgogliosi di quanto lo siamo, che in una società ormai globalizzata, quasi a pretendere una “cultura unica”, è capace ancora di attirare a “fare […]

Continue reading...

More Reflections – il primo specchio di cartone

Un invito a riflettere. Questo è il messaggio che lancia l’ultimo prodotto nato in casa Lessmore. More Reflections il più concettuale dei moduli More Light, gioca con l’immagine e il suo doppio fra arte e design. Il nuovissimo modulo-specchio firmato dall’archidesigner Giorgio Caporaso sviluppa l’idea di una superficie riflettente incorniciata da strati di cartone ondulato […]

Continue reading...

Icone di Design – Piero Fornasetti

di Federica Mentasti. Designer of Dreams. Il Designer dei sogni. Così il Victoria&Albert Museum volle ricordare Piero Fornasetti in occasione della prima grande retrospettiva dedicata alla sua opera. Era il 1992, e allora Fornasetti era un nome di nicchia, noto perlopiù a una cerchia di appassionati e ad alcuni curiosi che incappavano nelle sue creazioni […]

Continue reading...