Vivere la casa con stile

Cucina di dimensioni ridotte – cosa ci metto?

Uno spazio ristretto in cucina, determina la scelta di elementi d’arredo ed elettrodomestici che dovranno essere necessariamente di ridotte dimensioni. Questo però non significa, soprattutto per chi vive con passione la cucina, il non poter configurare la propria area di lavoro secondo i propri gusti ed esigenze. Si tratterà solo di adottare scelte “strategiche” come frigorifero e lavastoviglie in versione “ridimensionata” rispetto ai normali standard. Evitate, ad esempio, arredi ingombranti che possano ridurre ulteriormente lo spazio, piuttosto sfruttate pareti con mensole e ripiani. Privilegiate inoltre elettrodomestici e arredi che includano più funzioni in un solo elemento.

Un esempio? Invece di installare la classica cucina con fuochi e forno a gas o elettrico, potreste valutare i piani cottura a induzione con cappa integrata. In questo modo, due elettrodomestici occuperanno la spazio di uno.  A tal proposito Faber ha presentato, durante Eurocucina, Galileo, il piano cottura a induzione che “nasconde” un sistema aspirante waterproof, in pratica garantisce il funzionamento anche nel caso in cui si dovessero rovesciare inavvertitamente una cospicua quantità di liquidi.

Piano cottura Galileo by Faber
cappa aspirante piano cottura
Di classe energetica A+++, Galileo è studiato proprio per minimizzare lo spazio occupato all’interno del mobile nel quale è contenuto. Il corpo del prodotto infatti, si concentra solo nella parte centrale del mobile in cui è incassato permettendo così l’utilizzo di un cassetto ideale per contenere utensili e alimenti. E per eliminare l’aria, le soluzioni sono due:
– la classica soluzione aspirante,
– oppure attraverso un kit filtrante, con altezza di 100 e 60 mm, adeguato alle diverse altezze dello zoccolo del mobile.

Piano cottura Galileo by Faber
piano induzione cappa integrata
Per quanto riguarda il ricambio dei filtri antiodore a carboni attivi, si possono sostituire direttamente dallo zoccolo del mobile senza dover rimuovere i cassetti che rivestono la cappa. La cappa inoltre, si accende automaticamente alla velocità più idonea, adattando la capacità di aspirazione al massimo livello di cottura. È sufficiente premere solo un tasto per disattivare o riattivare la funzione. Prezzo a partire da € 3.000.

Lavello Box Center by Franke
lavello rettangolare acciaio
Un’altra soluzione “salvaspazio” riguarda invece il lavello. Come ad esempio Box Center di Franke. Si tratta di una vera e propria workstation dedicata a tutte le operazioni che precedono la cottura, concentrata in un unico spazio ed equipaggiata con tutto l’occorrente. In acciaio inox, ospita all’interno di una seconda vasca (dotata di scarico) una gamma di accessori: due taglieri, uno in legno e l’altro in materiale antibatterico Hygenia, una vaschetta forata in acciaio inox, un set di tre coltelli con tanto di ceppo in legno, ma anche uno scolapiatti e diversi strumenti utili alla preparazione del cibo.

Lavello Box Center by Franke
lavello rettangolare acciaio
In modalità day, a cucina attiva, i diversi accessori possono essere posizionati (e scorrere) sulla vasca o trovare spazio sul top della cucina, sempre gravitando attorno al lavello; in modalità night, invece, tutto si nasconde perfettamente nel lavello, per una soluzione ordinata ed elegante. Il tutto in soli 86×51 cm (per incasso da 90 cm). La cover copri-scarico in acciaio inox nasconde lo scarico della vasca, mentre il sistema di fissaggio brevettato Fast-Fix garantisce un’installazione semplice e veloce. L’incasso semifilo, con bordo 1 mm, ne esalta l’eleganza creando una superficie senza soluzione di continuità. E tutto lo spazio di cui avrete bisogno per la preparazione dei vostri piatti preferiti. Prezzo € 1.525, accessori compresi.

Leave A Comment

Your email address will not be published.