Vivere la casa con stile

Piante & fiori – le fioriture invernali

di Stefania Fanchini – architetto paesaggista – stefaniafanchini.it

Per tradizione identifichiamo con la primavera e l’estate, con qualche concessione per l’autunno, il periodo più interessante per il giardino e il terrazzo in fatto di colori e profumi. L’inverno è considerato un periodo ‘morto’, un momento dove la natura è a riposo. Eppure è nella stagione invernale che il giardino può svelare il suo carattere e un fascino inaspettato: fioriture coraggiose che sfidano il gelo, profumi intensi, alberi e arbusti che perdono le foglie mettendo a nudo ‘ossature’ suggestive, cortecce variopinte e lucenti, bacche dagli invitanti colori. Da non perdere una visita al più celebre Winter Garden creato dal vivaista Sir Harold Hillier accanto ai vivai a Romsey, in Wiltshire, Inghilterra.

Erica da hu.wiktionary.orgerica fiorita

L’elenco delle specie che tra novembre e febbraio ci regalano profumi e corolle colorate è davvero sorprendente e comprende alberi, arbusti e rampicanti fino ad arrivare a piccole bulbose alte pochi centimetri. Gli ellebori sono sicuramente tra le fioriture più conosciute e interessanti per numero di ibridi e varietà, a partire dal più precoce e candido Helleborus niger fino ad arrivare ai tardivi Helleborus orientalis dalle incantevoli sfumature rosa, prugna e viola, da piantare in zone ombrose a grandi macchie ai piedi di alberi o arbusti, in primo piano in bordure miste o nelle fioriere del vostro terrazzo.

Se amate mescolare le piante, vi consiglio di utilizzarli con le innumerevoli erbacee o bulbose a fioritura invernale, come la Bergenia crassifolia o i classici bucaneve mischiati a variopinti crochi, poco esigenti e di facile propagazione. Come coprisuolo allegro e luminoso, l’aconito invernale (Eranthis hyemalis) può naturalizzare angoli ombrosi con il giallo luminoso delle sue corolle, solo o in compagnia per esempio di ciclamini o di violette in varietà, le mie preferite, piante antiche in qualche modo ‘dimenticate’ che mi riportano ai profumi dell’infanzia trascorsa nel giardino di nonna. Se volete saperne di più su queste piccole fioriture, leggete sulla straordinaria collezione di Mirella Presot Collavini, la Signora delle viole.

Bucaneve da ital-agro.itfiori bucaneve

Nel giardino d’inverno non può mancare l’erica con le sue innumerevoli varietà orticole dai fiori rosa pallido, bianco o rosso. Le trovo così allegre in natura sparse ai piedi delle conifere o a colonizzare ampie superfici a prato, ma altrettanto interessanti in abbinamento con specie che fioriscono in stagione e che vogliono anche loro terreno acido come dafne, schimmie, gaulterie e rododendri.

Tra i sempreverdi a fioritura invernale meritano una menzione speciale la Camelia sasanqua, con corolle leggermente profumate semplici o semidoppie in varie tonalità anche screziate di rosa, rosso o bianco, il Loropetalum chinense dai candidi petali a nastro o rosa fucsia e il Viburnum tinus dai minuscoli fiori rosa ancora in boccio e poi bianchi. Ci sono poi specie sempreverdi solo nelle zone più miti dall’aspetto non molto attraente, ma capaci di profumare per gran parte dell’inverno: si tratta per esempio dei vigorosi arbusti di Lonicera fragrantissima e Lonicera x purpusii che iniziano a fiorire generosamente da dicembre fino a marzo con una miriade di minuscole e fragranti corolle color crema.

Inconfondibile per l’intensità del profumo è anche l’invisibile fioritura bianca della Sarcococca humilis, pianta alleata di giardinieri e progettisti in quanto poco esigente e di grande adattabilità (sopporta ombre piene), così come l’imponente Mahonia japonica e relative varietà e ibridi dalle lunghe e fragranti spighe pendule di fiori giallo limone. Nascoste in un giardino, ci colpiscono ancor prima di vederle manifestando la loro presenza con quel meraviglioso effluvio che si diffonde dappertutto e ci conduce a loro. Meritano di essere a portata di occhi e di naso!

Loropetalum da gardeningexpress.co.ukloropetalum fiorito

L’inverno ci regala anche un’altra magia: alcune piante schiudono le loro corolle sui rami ancora nudi. È il caso dell’Hamamelis mollis dai fiori leggermente profumati di color giallo sfumato di rosso, in fioritura da dicembre a marzo, il Chimonanthus praecox (calicanto) meno bello nel portamento, ma profumatissimo e il Viburnum x bodnantense’Dawn’ ricoperto da mazzetti di fiori rosa dall’aroma irresistibile. Se decidete di mettere a dimora una pianta tra quelle citate, ricordatevi di posizionarla vicino alla casa o in una zona di passaggio per assaporarne la fragranza che si diffonde per almeno un paio di mesi.

Calicanto da jardinage,ooreka.frcalicanto fiorito

Qualche suggerimento per rampicanti fioriti? L’inverno può contare sul gelsomino di San Giuseppe color giallo intenso (Jasminum nudiflorum) per incorniciare porte e finestre, meno profumato dei ‘cugini’ che fioriscono nella bella stagione, ma pur sempre spettacolare nel suo genere. E per finire, la Clematis cirrhosa dalle foglie persistenti e dalle corolle color panna punteggiate di rosso sulla superficie interna dei sepali, poco appariscente, ma di grande fascino. Benvenuto Inverno.

Clematis da blog.plantdelights.comclematis fiorito

Nell’immagine di copertina, violette. Immagine da Stile.it

Leave A Comment

Your email address will not be published.