Vivere la casa con stile

IFTTT – una marcia in più per i nostri dispositivi connessi

di Alessia Varalda – elettricomagazine.it.

Molti di voi avranno notato che i dispositivi smart stanno proliferando nei negozi (fisici e on-line): a volte si tratta di giocattoli o poco più, mentre in altri casi ci troviamo di fronte a oggetti molto interessanti. Ci piace una certa sicurezza in casa (con le videocamere di sorveglianza, i vari sensori di movimento e perimetrali ecc.), la comodità di avere sempre il giusto comfort (grazie a climatizzatori connessi e termostati intelligenti) e la possibilità di risparmiare sulle bollette (con gli elettrodomestici connessi e smart).

Abbiamo però anche detto che spesso tutti questi oggetti fantastici vivono ciascuno una “vita propria”: difficile che lampadine e telecamera si “parlino”, o che climatizzatore e termostato vadano d’accordo su come agire in casi particolari come un temporale estivo. Purtroppo i produttori di questi apparecchi sono ormai veramente moltissimi, ed è difficile che riescano a mettersi tutti d’accordo per “parlare la stessa lingua”. Esiste però un modo per far dialogare in modo indiretto questi oggetti per ottenere risultati strabilianti: IFTTT.

grafico protocollo ifttt domotica

Più possibilità con IFTTT

Non è un errore di battitura: dietro questo acronimo si cela il più comprensibile If This Than That, un servizio on-line gratuito che permette di fare cose in occasione di determinati eventi. Quando è nato questo servizio la domotica non era così diffusa come lo è oggi: è stato pensato per realizzare cose pratiche come ricevere una e-mail appena svegli con le previsioni meteo della giornata, aggiornare i propri contatti tra agende digitali diverse, segnalare il lancio di una promozione nel proprio supermercato di fiducia.

In realtà le cose che è possibile fare sono veramente tantissime: potete trovare degli esempi raggruppati per tipologia (calendari, contatti, giardinaggio, salute, finanza, giornalismo, foto & video, shopping, viaggi e molto altro) sul sito ufficiale – ifttt.com o scaricando le app per telefoni e tablet Apple, Android e Windows Phone . Ma qui si parla di casa domotica e di nuove, interessanti funzionalità che possiamo aggiungere ai nostri dispositivi. Come può IFTTT dare una marcia in più alla nostra casa? Molte funzioni infatti sono già integrate nei nostri oggetti connessi…

grafico applicazioni domotica

Facciamo qualche esempio pratico: parlando di telecamere di sicurezza, ad esempio, molti modelli possono rilevare un movimento e segnalarlo tramite la consueta App. IFTTT può aggiungere qualcosa di interessante: se rilevi un movimento, scatta una foto e salvala sul mio Google Drive. In questo modo si avrà a portata di mano una istantanea di ciò che sta accadendo. O si può impostarlo per mandarla via e-mail. O, perché no, aggiungere una riga a un file di Excel predisposto sul mio spazio cloud indicando data e ora della rilevazione. Cominciano a circolare anche da noi i primi frigoriferi smart: alcuni possono essere connessi via wifi alla nostra rete casalinga e interagire con IFTTT.

grafico sistemi connessi domotica

Avete dimenticato la porta del frigo aperta? Oltre al classico cicalino può essere utile ricevere una e-mail o una notifica direttamente sul cellulare. Lo stesso frigorifero può essere collegato alla propria agenda (come Google Calendar) ed entrare in modalità risparmio energetico quando vede che siete in vacanza. Il bello di questo servizio è che le possibilità sono illimitate: ciascuno può scegliere come far reagire i propri dispositivi in funzione di ciò che accade e che vuole ottenere.

Pur essendo americano, presenta molti nomi famigliari anche a noi italiani con brand quali D-Link, Nest, Somfy, Philips, Netatmo e Samsung, ai quali si aggiungono giorno dopo giorno altri produttori. È ovviamente possibile creare nuove azioni attraverso un semplice sistema guidato sul sito di IFTTT che consente di selezionare le azioni volute.

Leave A Comment

Your email address will not be published.