Vivere la casa con stile

Tagliare il prato di casa – le 5 regole d’oro

Se volete mantenere per tutto il periodo estivo un prato perfettamente in ordine, ecco le cinque regole d’oro che vi aiuteranno ad avere un manto erboso nel giardino di casa assolutamente invidiabile. Il vostro vicino sarà costretto a ingaggiare un professionista per avere il vostro stesso risultato.

•Attendere che il tappeto erboso abbia raggiunto i 6-7 cm di altezza, prima di iniziare a tagliare e non superare mai questa misura come limite massimo. Dimenticate la misura da giungla che solitamente ammirate dalla porta finestra.

•L’altezza di taglio ottimale per la maggior parte dei tappeti erbosi, per tutto il periodo stagionale, è di 4 cm. Questa regola permette di avere sempre in salute il proprio prato.

prato inglese davanti casa

•Meglio rispettare la regola di non asportare oltre il 30% della vegetazione presente. Se ad esempio un tappeto erboso ha raggiunto i 7 cm va portato, dopo il primo taglio, circa a 5 cm. In questo periodo, dopo una settimana, l’erba sarà cresciuta di circa 1,5 cm ed avrà raggiunto i 6,5 cm. Per rispettare la regola del 30%, dovremo cambiare l’altezza di taglio del tosaerba a circa 4,5 cm e la settimana dopo dovremmo scendere ancora fino a lasciare i 4 cm.

•Con l’aumentare delle temperature l’erba cresce più velocemente e per mantenere i 4 cm dovremo aumentare la frequenza di taglio. Ecco perché si consiglia nei periodi primaverili e di fine estate di aumentare la frequenza di taglio fino ad arrivare a tagliare due volte alla settimana per mantenere l’altezza del tappeto a 4 cm.

forbici su prato

• Le lame dei tosaerba devono essere sempre affilate. Un taglio “sporco” si vede a occhio nudo e non fa bene al manto erboso.

•Nel caso si avesse un tagliaerba non a raccolta ma con taglio mulching, la regola di quanto tagliare si riduce al 20% dell’altezza dell’erba aumentando la frequenza di taglio.

falciatrice manuale prato mentre taglia

Leave A Comment

Your email address will not be published.