Vivere la casa con stile

Casa domotica – la soluzione è wireless

di Alessia Varalda – elettricomagazine.it.

E’ un dato di fatto, la domotica migliora il comfort di casa, la sua efficienza e ne aumenta il valore complessivo. La tecnologia wireless ne semplifica l’installazione, rendendo il tutto più facile e meno costoso. Diciamolo, a chi non piacerebbe comandare (quasi) tutti gli elettrodomestici, le apparecchiature e i sistemi di casa, magari a distanza e attraverso un unico dispositivo? Ciò che fino a pochi anni fa sembrava impossibile, oggi lo chiamiamo domotica: una serie di tecnologie che consentono di collegare tra loro gli oggetti, il tutto azionabile anche da remoto.

Mi faccio la casa domotica
Abbiamo deciso che la domotica è la soluzione che fa per noi: da dove cominciare, quindi?
Innanzitutto è bene ricordare che per far dialogare tutti i componenti di un impianto si possono percorrere due strade: una su fili e l’altra senza, la cosiddetta connessione wireless. Tirare fili per tutta la casa può avere un minimo impatto se già la state ristrutturando (dopotutto si tratta di far passare tubi nei muri, sotto i pavimenti o in canaline nascoste), ma generalmente è preferibile pensare al wireless perché si presenta come una soluzione pratica, poco costosa e facilmente espandibile nel tempo.

domotica

Se non state pensando a un singolo dispositivo da comandare in remoto (come un termostato, che in genere presenta una semplice connessione wifi che permette di essere azionato attraverso il proprio modem di casa) è opportuno affidarsi a un installatore professionista che sappia come integrare più oggetti in un unico ecosistema.

Collegare un solo prodotto al segnale wifi già presente in casa è semplice, ma come azionare tapparelle, distribuire musica in tutti gli ambienti, gestire il risparmio energetico, impostare un livello di comfort ottimale e intervenire in caso di allarmi tecnici, come allagamenti o fughe di gas?
Niente panico: sono tutte funzioni che una moderna centralina domotica può gestire facilmente, mostrandovi tutto ciò che serve attraverso il vostro smartphone e permettendovi di variare tutti i parametri per ottenere il risultato voluto!

wireless casa domotica

I vantaggi della domotica wireless
Come detto, poter installare ciò che si vuole senza importanti lavori in casa è un primo, significativo vantaggio. Le opere murarie sono onerose sia dal punto di vista economico, sia da quello del comfort: non è bello avere in giro per casa per più giorni muratori, imbianchini ed elettricisti per predisporre il passaggio dei cavi. Qualche piccolo intervento sarà comunque necessario (come portare l’alimentazione elettrica in alcuni punti specifici), ma si tratta di casi sporadici e facilmente gestibili.
Inoltre, le moderne centraline domotiche sono in grado di comandare centinaia di dispositivi contemporaneamente. Può sembrare un numero esagerato, chi mai potrà avere bisogno di tutti questi oggetti connessi? Eppure basta un veloce calcolo per accorgersi che in un appartamento medio possono essere davvero molti i segnali da monitorare.

Un trilocale con servizi, ad esempio, presenterà 5 finestre con tapparelle da comandare (3 stanze, il bagno e la cucina) e altrettanti sensori anti-intrusione, almeno un paio di sensori volumetrici interni, 5 punti luce, 3 climatizzatori, 3 punti per la diffusione audio/video, un paio di sensori di sicurezza per gas e acqua con altrettante elettrovalvole in grado di chiuderne l’erogazione in caso di perdita, una valvola termostatica applicata a ciascun termosifone, due o tre elettrodomestici intelligenti ecc.

domotica smartphone

Se poi vogliamo che ciascuna presa di corrente di casa venga tenuta sotto controllo, i numeri crescono ancora.
Visto? È semplice arrivare a diverse decine di connessioni, ma la nostra nuova centralina le digerisce senza problemi!
Altro vantaggio di un impianto domotico wireless è che può crescere con il passare del tempo e al variare delle necessità degli utenti. Se non ve la sentite di installare tutto subito, o se tra qualche anno sentiremo la necessità di collegare qualche nuovo componente al nostro impianto domotico, sarà sufficiente installarlo in casa e connetterlo al resto dell’impianto per renderlo ancora più completo!

Leave A Comment

Your email address will not be published.