Vivere la casa con stile

Una serata in compagnia di un buon libro

di Cristina Isacco, etiquette coach e presidente di Academy for ladies.

Le belle giornate di inizio aprile ci avevano fatto assaporare la sensazione del sole caldo sulla pelle, immaginando spiagge assolate e vestiti più leggeri. E invece no. Una ventata di freddo e neve ci ha riportato alla realtà con un’ultima (si spera) ondata di temperature invernali. Mentre riaccendiamo i termosifoni, mettiamo legna nel camino e ci avvolgiamo in caldi piumoni, che ne dite di organizzare una serata del libro?

Avete presente quei complementi d’arredo che popolano la libreria del salotto, pieni di fogli stampati che non avete mai tempo di sfogliare? Sì, proprio quelli. Si chiamano libri e, tra l’altro, proprio oggi 23 aprile è la Giornata mondiale del libro. Ebbene, invitate qualche amica una sera, accendete il camino, preparare qualche sandwich e siete pronte a gustarvi una serata diversa dal solito. Potete scegliere l’ultimo best seller uscito in libreria o immergervi nelle varie sfumature dell’eros, fate voi.

L’importante è riprendere la sana abitudine della lettura ma soprattutto della condivisone della cultura che non ha niente a che vedere con il chattare sui social. Qualche suggerimento? Riservate la serata agli adulti, lasciando i bambini a casa con i nonni. Avvisate per tempo i vostri ospiti sul titolo del libro che avete scelto in modo che possano leggerlo in anticipo ed arrivare già preparati a discuterne insieme. Gli ospiti si astengano a monopolizzare la conversazione con monologhi saccenti e tra un bicchiere di vino e una battuta di spirito vi assicuro che la serata riuscirà alla grande.

libro sul divano

2 Discussioni in
“Una serata in compagnia di un buon libro”
  • Camilla ha detto:

    Ciao sono Camilla, condivido pienamente quanto detto, io la giornata mondiale del libro l’ho trascorsa in compagnia d’amici e – condividendone la stessa passione – abbiamo letto un paio di passi dei buoni e vecchi cari classici italiani: l’Orlando furioso, i Promessi sposi, il Decameron e qualcosa anche di straniero e più “russo” come Dostoevskij e Tolstoj.
    Un buon bicchiere di vino, un bel paio di libri e tanta bella compagnia!

    • Cristina Isacco ha detto:

      Ciao Camilla, sono contenta che la tua serata sia stata molto piacevole. Grazie per aver condiviso la tua esperienza con noi sul magazine.
      Un abbraccio e continua a seguirmi.
      Cristina

Leave A Comment

Your email address will not be published.