Vivere la casa con stile

Marco Mancini – di sguardi e di città

Debutto milanese di Marco Mancini (fotografo de La casa in ordine) con la personale – 11 marzo al 21 aprile 2017 – e vernissage sabato 11 marzo, ore 18, nello spazio LCArchitetti – Via Signorelli 1 a Milano. La personale coincide con la prima di una serie di mostre curate da Valia Barriello (che ritroveremo anche al prossimo Fuorisalone) e Simone Abbottoni in, collaborazione con LCArchitetti.

Il percorso, che i due curatori affrontano, inizia facendo luce sul rapporto tra città e persone, in un dialogo costante impresso sulla pellicola fotografica. La serie di foto “di sguardi e di città” è il prodotto di una ricerca molto intima condotta tra le città d’Italia dal fotografo romano. Mancini, durante i suoi viaggi, cattura un paesaggio che vive sempre attraverso le persone e viceversa. Il suo è un percorso molto personale, che offre diversi punti di vista: da quello antropologico a quello urbanistico e sociale. Sceglie di scattare in analogico con macchine Hasselblad e Rolleiflex. Un medio formato in bianco e nero molto materico, che accompagna in modo imprescindibile la sua poetica.

mostre fotografie milano

Lo sguardo è sempre discreto. Mancini racconta con un approccio che è sempre “fuori campo”, distaccato ma famigliare.  La macchina non sembra mai essere avvertita dai soggetti. Questi, come attori, animano lo spazio e ne diventano parte scenografica.
Più di un film, però, le immagini sembrano fare parte di un reportage di un dietro le quinte. I soggetti-attori indugiano e riflettono, inconsapevoli e dunque noncuranti, sulle loro prossime battute e azioni.

In mostra anche le macchine fotografiche analogiche di Marco, tra cui la Hasselblad 500 CM e la Rolleiflex Automat Type 2, con cui si è formato e cimentato nel mondo analogico, le stesse che lo hanno seguito nel suo girovagare per Italia.
La personale “Marco Mancini, di sguardi e di città” immortala il susseguirsi di attimi di vita quotidiana che rappresentano ognuno di noi.

Marco Mancini di sguardi e di città –  11 marzo al 21 aprile 2017
Vernissage: sabato 11 marzo ore 18 –  LCArchitetti in via Signorelli 1 –  Milano

mostre fotografia milano

Chi è Marco Mancini
Romano, classe ’77, si avvicina al mondo della fotografia nel 2008, quasi per caso. Girovagando per la Capitale, scopre la necessità di esprimere, attraverso la fotografia, le proprie percezioni di una città che vede troppo frenetica. Da quell’istante passa dallo studio rudimentale della fotografia a una normale gavetta, che lo porta a un’ossessiva ricerca della propria cifra stilistica.
Lo ispirano le fotografie, i soggetti, le composizioni e le tecniche dei grandi maestri come Bresson, Doisneau, Newton, Nachwey, Lindbergh e Parry. Nel 2010 frequenta un workshop sul ritratto e la post produzione con il fotografo Eolo Perfido.

Lo stesso anno, perfeziona la post produzione con Andrzej Dragan e dal 2010 al 2013 partecipa al Creative Pro Show a Roma.
Dal 2013 inizia la sua collaborazione professionale con il magazine online “La casa in ordine”. Dello stesso anno è la sua prima mostra personale “Dark was the ground”, sulla visione della bellezza nell’uomo e nella donna estraniati dal contesto di perfezione. L’esposizione viene replicata nel 2014 presso la Galleria “The Secret Gallery”. Nel 2014 collabora con il freepress Kyoss, magazine di arte, design, architettura.

Salva

Leave A Comment

Your email address will not be published.