Vivere la casa con stile

Designing The Future – Operae Indipendent Design Festival a Torino

Al via la settimana edizione di Operae – Independent Design Festival, dal 3 al 6 novembre nell’elegante cornice di Palazzo Cisterna a Torino.
Nato nel 2010 nel capoluogo piemontese per offrire una piattaforma di ricerca ai protagonisti del design indipendente, Operae si presenta in egual misura come una fiera e come un progetto espositivo curatoriale. La manifestazione punta a incentivare le collaborazioni di mercato e la capacità di creare connessioni virtuose, allo stesso tempo mettendo in gioco un lavoro approfondito di ricerca e selezione, in grado di riflettere (e talvolta precorrere) le tendenze del settore a livello internazionale.

I PROTAGONISTI DI OPERAE 2016
Progettisti, imprese, artigiani, gallerie di design, quattro categorie di profili economici e culturali. Una scelta che riflette da vicino lʼespansione della filiera del design indipendente e le sue potenzialità future. Nei primissimi anni di Operae, a essere chiamati in causa in modo diretto erano soltanto i designer. Nel corso del tempo, tuttavia, anche grazie al valore dei progetti selezionati ed esposti, gli stessi progettisti hanno potuto avviare collaborazioni con altri soggetti, ponendo le basi per un modello economico più vasto e solido.

illuminazione design

Novità di questa edizione, il coinvolgimento di dieci gallerie, italiane e internazionali, impegnate in una ricerca attiva, volta a individuare e supportare nuovi talenti e processi, ma anche a sviluppare una modalità inedita di lavoro, orientata verso il futuro che le attende. Prosegue la volontà della manifestazione di affermarsi come piattaforma per favorire sinergie nel campo del design indipendente. Infatti, non solo consente alle aziende di conoscere progetti che hanno il potenziale per essere trasformati in prodotti industriali, ma anche di leggere da vicino le future tendenze del mondo del design (anche attraverso la strutturazione di un programma di incontri business to business).

Infine evidenzia l’importanza dei dialoghi con la tradizione artigiana: sia nel verso di una ricerca concettuale o multidisciplinare, sia come indagine sulle tecniche di composizione o su materiali vecchi e nuovi. Attraverso queste sinergie, Operae sottolinea alcuni dei più forti valori identitari del design.

design operae torino 2016

IL TEMA DELL’EDIZIONE 2016: DESIGNING THE FUTURE
Sara Fortunati e Paola Zini – fondatrici di Operae – scelgono ogni anno un curatore insieme al quale sviluppare la direzione concettuale dell’edizione. La capacità di Operae non soltanto di analizzare il presente, ma anche di precorrere le tendenze del mondo del design è il tema scelto per il 2016 dalla curatrice Annalisa Rosso.

Designing the Future” si propone come un messaggio immediato, di apertura e di responsabilità: una presa di coscienza da parte dei protagonisti del design indipendente. Di fronte a una realtà di settore del tutto nuova, e a una società e un sistema economico a loro volta radicalmente mutati nell’ultimo decennio, Operae rivendica la sua volontà di “progettare il domani”: continuando lo scandaglio di quei movimenti carsici con i quali progettisti, imprese e gallerie elaborano ogni anno nuove scelte e ispirazioni.

operae torino 2016 design

PIEMONTE HANDMADE
Arrivato al terzo anno, il progetto di Piemonte Handmade espande in modo decisivo una ricerca sui migliori artigiani del territorio regionale. Operae 2016 mette in scena dieci team di lavoro, ognuno dei quali composto da tre soggetti: oltre a un artigiano piemontese, un designer e una galleria di design internazionale. A essere esposti saranno i pezzi inediti nati da ciascuna di queste triplici squadre. Piemonte Handmade aggiunge un tassello decisivo per lo sviluppo di una capacità distributiva: la sinergia con le gallerie di design. Per la prima volta, la valorizzazione delle professionalità locali si aggancia alle dinamiche di un mercato sviluppato a livello internazionale, promuovendo un impatto positivo sul territorio.

operae torino 2016

ANTICA UNIVERSITA’ DEI MINUSIERI
Lʼuniversità dei Minusieri, nata a Torino nel 1636 e ancora attiva, è il luogo nel quale da quattro secoli si tramandano i segreti della più raffinata lavorazione del legno. E proprio alle doti dei maestri Minusieri – le cui professioni portano nomi antichi: legnaioli, ebanisti, carrozzai – è dedicato il progetto speciale di Operae 2016. Scegliendo di valorizzare questa realtà straordinaria e poco conosciuta, Operae propone ad aziende e progettisti una prospettiva inedita sul mondo del design: una prospettiva nella quale le abilità manuali e il prestigio di manufatti in bilico tra artigianato e arte suggeriscono nuove possibilità di azione sul mercato.

Sotto ritratto Bensimon all’interno del laboratorio artigiano – foto di Pepe Fotografia

operae torino 2016

Per maggiori info – operae.biz – 3 – 6 novembre a Palazzo Cisterna Torino

Operæ sui Social Media:
Twitter: http://www.twitter.com/operae
Facebook: http://www.facebook.com/operae
Instagram: https://www.instagram.com/operae/

Interno di Palazzo Cisterna – foto di Pepe Fotografia

palazzo cisterna torino

Salva

Leave A Comment

Your email address will not be published.