Vivere la casa con stile

Trasloco senza stress – come organizzarsi

Traslocare significa trasferire letteralmente tutto il contenuto di una casa da un’altra parte, quindi lo stress e l’ansia saranno pronti a colpire duro. Una destabilizzazione da cambiamento potrebbe essere fisiologica, ma a volte si aggiungono altri fattori come la fatica fisica o la forzatura (in alcuni casi il trasloco non è voluto) che, insieme, possono far perdere tempo prezioso e innervosire. Ecco allora qualche consiglio per organizzare tutte le operazioni del caso, senza trovarsi all’ultimo secondo con l’abatjour in mano sulla metropolitana o la nonna parcheggiata al bar per una settimana intera.

Nuova casa

I nuovi ambienti dovranno essere pronti per accogliere tutto quello che si sposta dalla vecchia casa, quindi non fate il banale errore di pensare “la rinfrescatina al muro la diamo prima di montare l’armadio”. La nuova casa dovrà poter assorbire la montagna di scatoloni, quindi pulitela prima e pensate la disposizione non mentre siete sull’ascensore della nuova casa, ma sorseggiando un centrifugato vitaminizzante nella vecchia.

nuova casa

Organizzazione

Fondamentale per una riuscita quasi indolore è pianificare tutto con largo anticipo e pensare alla logistica. Un metodo facile di catalogazione delle scatole permetterà di destinare le cose direttamente nelle stanze della nuova casa. E’ un classico trovare negli scatoloni con scritto “cucina” l’ultimo colpo di avambraccio dato per liberare l’armadietto del bagno. Basterà numerare per stanza , da 1 a n e applicare una sottonumerazione. Faccio un esempio per chiarire meglio il concetto, se decidiamo che la cucina sarà la stanza n.1, le scatole della cucina avranno la seguente numerazione: n.1 – n.1 e n.1 – n.2 e ancora n.1 – n.3 e così via. Significa che la stanza n.1 (cucina) ha tre scatoloni. Ovvio che tutto poi dovrà essere registrato su un riepilogo generale in fase di imballo, altrimenti sarà matematico trovare le ciabatte da doccia dopo 12 anni circa dal trasloco.

Scatoloni

Non fate l’errore di confezionare singole scatole da 300kg, nessuno sarà in grado di sollevarle. Piuttosto abbondate con la quantità ma rendetele sollevabili. E se per le cose medio leggere andranno bene anche quelle recuperate dal supermercato, per gli oggetti più pesanti o delicati, meglio prendere quelle con cartone a doppia onda. Saranno resistenti e riutilizzabili per esempio per stivare il surplus in cantina o garage. Stessa cosa per il nastro da pacchi, prendetelo di ottima qualità per non rimanere con la scatola vuota in mano e tutto il suo contenuto sul pianerottolo mentre rientra la vostra vicina con la spesa.

scatoloni trasloco

Arredo in genere

Mobili, divani, letto e materasso, a meno di armarsi di una katana ben affilata, non vanno nelle scatole, quindi la via d’uscita è portarli così come sono facendo in modo di sigillarli bene e proteggerli con teli, coperte o cellophane. Addirittura in rete si trovano aziende che confezionano vere e proprie buste gigantesche dove mettere il divano. Lampade, lampadari e tutti i complementi non  proprio pieghevoli, foderateli con il pluriball per non ritrovarvi all’arrivo un frullato di vetro.

Utenze e posta

Fate la cessazione di tutte le utenze poco prima di fare il trasloco, a meno che non vogliate, d’accordo con i nuovi proprietari della vostra vecchia casa, permettere a loro di fare le volture. Per quanto riguarda la posta, non fate affidamento totale sul nuovo proprietario che gentilmente potrebbe mettervi da parte la corrispondenza. Meglio affidarsi al servizio Seguimi di Poste Italiane che, con pochi euro, recapiterà  la corrispondenza per tutto l’anno successivo al trasferimento.

cassetta lettere

Ambientarsi

Andare nella nuova casa significa spesso cambiare quartiere o addirittura città, quindi ambientatevi in maniera graduale e iniziate a conoscere la nuova zona giorno per giorno. La sistemazione definitiva di tutte le vostre cose avverrà nel tempo, non pretendete di clonare la vostra vecchia casa nella nuova nel giro di pochi giorni, fatevi ispirare dai nuovi spazi. Le idee migliori saranno quelle che verranno fuori per impreziosire la vostra nuova dimora e gestire la quotidianità.

mercato rionale

Salva

Salva

Salva

Salva

Leave A Comment

Your email address will not be published.