Vivere la casa con stile

Tifare con stile

di Cristina Isacco, etiquette coach e presidente di Academy for ladies.

Allo stadio dal vivo o comodamente seduti sul divano a casa di amici, un po’ tutti siamo stati contagiati dall’entusiasmo del calcio, soprattutto stasera per la finale degli europei. E fin qui non c’è nulla di male, anzi benvenuta la socializzazione allegra e festosa purchè si resti nei limiti del buongusto. Gli eccessi e la maleducazione non sono mai sintomo di divertimento. Meglio evitare la classica offesa all’arbitro mentre assegna una punizione apparentemente ingiusta o la bestemmia tonante per il mancato rigore sugli avversari. Specie in bocca ad una donna, il turpiloquio non è mai piacevole.

Urlare a squarciagola dentro le mura domestiche magari non è gradito al vicino che il giorno dopo deve alzarsi alle 5 per andare a lavorare. Se proprio non potete resistere agli schiamazzi, acquistate un biglietto per lo stadio. Alle signore consiglierei di vestire in modo casual-sportivo perché sulle gradinate il tacco 12 non è comodo da gestire. E il tubino nero meglio riservarlo ad altre occasioni.

Se avete invitato degli amici a casa per guardare la partita, il minimo che voi uomini possiate fare è quello di indossare una maglietta e non la canotta bianca con la peluria in bella mostra. Va bene essere informali, ma la decenza non passerà mai di moda. Ben vengano le bandiere svolazzanti sul terrazzo, un po’ meno le trombette e i fischietti che strimpellano fino all’alba. Ancor meno i fuochi d’artificio che spaventano i nostri amici a quattro zampe. Stappare una bottiglia di spumante italiano potrebbe essere una bella idea per festeggiare la vittoria della nazionale, ma non eccedete con gli alcoolici specie se poi dovete mettervi alla guida. Evitate di telefonare a qualcuno durante la partita e, se proprio dovete, non dilungatevi in chiacchiere: l’interlocutore potrebbe tagliar corto la conversazione in modo brusco. In fondo ve la siete cercata.

Leave A Comment

Your email address will not be published.