Vivere la casa con stile

Charles Rennie Mackintosh – pioniere della modernità

Nell’errore sincero c’è speranza, nulla nell’algida perfezione del puro stilista.

Charles Rennie Mackintosh

Auguri Mr Mackintosh! Oggi il celebre architetto, designer e artista scozzese compirebbe 148 anni. Eclettico personaggio nato a Glasgow il 7 giugno 1868, e famoso per le sue celebri sedie, Mackintosh ha realizzato anche tavoli, credenze, lampade, complementi e intere stanze da lui curate nei minimi particolari.

design

Vogliamo ricordarlo attraverso le sue creazioni diventate negli anni icone del design, molte presenti anche nei grandi musei, e alcune delle quali sono ancora oggi prodotte da Cassina.

poltrona design

Fautore del total work of art – l’opera d’arte totale –, i suoi interni sono disegnati per affascinare e immergere in un’atmosfera quasi incantata.

Rammentiamo la celebre biblioteca della Glasgow School of Art, purtroppo andata perduta  in un disastroso incendio nel 2014, e ora in fase di ricostruzione.

A Glasgow potete visitare la sua House for an Art Lover, un progetto da lui presentato nel 1901 per il concorso di una rivista tedesca e mai realizzato. Negli anni Novanta è stato ripreso e costruito basandosi sui suoi disegni.

Assolutamente da vedere – houseforanartlover.co.uk

tavolo design

 

 

3 Discussioni in
“Charles Rennie Mackintosh – pioniere della modernità”
  • Alessandro ha detto:

    Senza dubbio un genio per la sua epoca, ma che non sono mai riuscito a capire fino in fondo. Come le sue sedute diventate delle vere icone, ma che ho sempre trovato eccessive e di dubbio gusto.

    • Redazione ha detto:

      Per la sua epoca Mackintosh è stato sicuramente una ventata d’aria fresca. La sua idea del total work of art può essere condivisibile o meno, ma la sensazione che si prova entrando in una stanza realizzata da lui è davvero unica. Personalmente, una o due sedie sue le metterei con molto piacere in casa, ma ambientate in un contesto totalmente diverso.

      • Alessandro ha detto:

        Quelle sedie dallo schienale altissimo, quasi gotiche, le trovo esagerate, quasi angoscianti, ma – ripeto – visto che tutto ciò accedeva qualche annetto fa, la sua genialità non la metto assolutamente in dubbio. Anzi. E buon lavoro a tutti voi!

Leave A Comment

Your email address will not be published.