Vivere la casa con stile

Switch On, dal manodomestico all’elettrodomestico

Il design di uso quotidiano si racconta attraverso una mostra, Switch On, dal manodomestico all’elettrodomestico, 9 – 22 aprile, biblioteca Umanistica dell’Incoronata, Milano.
L’occasione è la Milano Design Week, il luogo, nel cuore del Brera Design District, e il quando, in concomitanza con l’apertura della XXI edizione della Triennale.

Una mostra (curata da Anty Pansera e Mariateresa Chirico – ideazione Sarah Spinelli – Studio Pixel) che accompagnerà il visitatore in un viaggio tra passato, presente e futuro, raccontando il mutamento degli stili di vita attraverso quegli oggetti – a mano e funzionanti a elettricità – che più di tutti hanno portato il concetto di rivoluzione nella casa. Dai primi del ‘900 ai giorni nostri, la mostra illustra il cambiamento nel modo di gestire l’ambiente casalingo grazie all’avvento di piccoli attrezzi ‘con e senza la coda’. Uno spaccato contemporaneo delle potenzialità che l’innovazione tecnologica e il design propongono nell’ambito della casa, ma anche la loro storia, che viene da lontano e che precede addirittura la scoperta dell’energia elettrica, quando nel Nuovo Mondo si diffondono tante piccole invenzioni per aiutare il lavoro delle massaie: gli antenati dei moderni elettrodomestici, i manodomestici appunto.

Nel 1930 viene presentata La Casa Elettrica (foto di apertura) alla IV Esposizione Internazionale delle arti decorative e industriali di Monza che diventa il simbolo della modernità con l’introduzione dell’elettrificazione domestica in ogni ambiente. Da quel momento, e soprattutto dopo la fine della II guerra mondiale, gli elettrodomestici entrano nelle case degli italiani, grazie anche al ruolo fondamentale svolto dalla pubblicità nel promuovere un nuovo stile di vita. A riprova di questo, l’esposizione proporrà non solo gli oggetti, ma anche documenti d’epoca, campagne pubblicitarie e riviste, a testimoniare i cambiamenti sociali avvenuti.

In mostra varie tipologie di oggetti per differenti usi – per pulire la casa, per preparare e cuocere il cibo e per conservarlo – piccoli e grandi elettrodomestici che hanno fatto la storia di noti marchi di ora come allora, da Alessi a Vorwerk Folletto e Bimby® fino ad arrivare a Samsung passando per le cappe Elica (foto sotto e accanto la Pescecappa di Gaetano Pesce ).

cappa cucina elica

Sotto, la versione moderna e, accanto, quella storica del Bimby®, un apparecchio nato per riunire le funzioni di miscelazione e cottura.

bimby

Pezzi iconici, disegnati dai grandi nomi del design italiano, come Anna G., il cavatappi di Alessandro Mendini per Alessi e a destra una delle prime grattuge a rullo, sempre di Alessi.

alessi

Dallo schiaccianoci alla macchina da caffè domestica, come la Microcimbali di Faema (foto sotto a sinistra), fino ad arrivare al primo aspirapolvere anni ’30, il mitico Folletto (foto sotto a destra).

macchina caffè d'epoca

Gli elettrodomestici hanno così consentito di “liberare” tempo, da spendere quindi anche fuori casa: e se in casa la caffettiera diventa il simbolo della pausa domestica da prendersi da soli o in compagnia, fuori casa la pausa relax e il luogo di socializzazione per eccellenza diventa il bar, dove la macchina per caffè espresso è la protagonista indiscussa. In mostra dunque un corner è dedicato alla macchina per caffè espresso professionale e grazie alla collaborazione con il MUMAC, Museo della Macchina per caffè di Gruppo Cimbali, si potranno ammirare modelli esclusivi, come la macchina da bar iconica FAEMA E61.

macchina da cafè faema professionale

Infine, un’area dedicata ai più piccoli, e non solo, chiuderà il percorso espositivo: giochi meccanici si alternano a quelli a batteria o elettrici provenienti dall’archivio storico Faro (foto sotto), una collezione storica di giocattoli dagli anni ’40 fino ai nostri giorni, che evocano, per forme e funzioni, i fratelli maggiori ad uso domestico.

faro mostra manodomestico

Biblioteca Umanistica dell’Incoronata – Corso Garibaldi 116, Milano – 9 – 22 aprile – Ingresso libero
Orari:
9 – 11 aprile h 16.00 – 20.00
12 -17 aprile h 11.00 – 22.00 (design week)
18 – 22 aprile 16.00 – 20.00

Nell’immagine di apertura la casa elettrica

Leave A Comment

Your email address will not be published.