Vivere la casa con stile

Morbide sedute

Al via la 55esima edizione del Salone Internazionale del Mobile e del complemento d’arredo, in fiera Milano a Rho, continua la nostra speciale preview sulle novità dei brand che arrederanno i padiglioni fieristici dal 12 al 17 aprile. Oggi l’argomento è divani. Sedute morbide, confortevoli e di design. Ecco le anticipazioni.

Da Calia Italia, Tango, un divano dalla struttura armonica e dalle linee pulite. La nuova proposta è caratterizzata da sedute spaziose e molto confortevoli, in cui i tessuti si alternano in un gioco di colori e stampe. Design ma anche funzionalità, il divano nasconde alla base delle singole sedute, tra loro componibili, un utile vano scorrevole, che all’occorrenza può ospitare libri, plaid, cuscini. I poggia spalla, caratterizzati da una forma trapezoidale, aggiungono comfort al nuovo prodotto: attraverso un pratico meccanismo manuale, arretrano o avanzano all’occorrenza, variando così la profondità alla seduta.
Il sistema Tango si integra, infine, con pouf monocromatici e con un tavolino poggia oggetti, pensati per ricreare un angolo relax completo.
Al Salone: Hall 14 – Stand A43/C48

salone del mobile 2016

Linee decisamente più classiche per la proposta di Softhouse con il divano Madame. Sofà imbottito, dalle linee morbide e dalle forme avvolgenti realizzato secondo un “Esprit Couture” ovvero qualità sartoriale e anima artigianale che, da sempre, contraddistingue l’azienda toscana. Due e tre posti in velluto di cotone e lana in una tenue nuance azzurro polvere e avorio, la seduta si caratterizza per l’accogliente linea sinuosa e per i braccioli sagomati. Lo schienale e l’imbottito sono costituiti da tre ampi e comodi cuscini.
Al Salone: Hall 3 Stand H20

salone del mobile 2016

Lapis, design di Emanuel Gargano & Anton Cristell per Amura, ricorda, nella forma, un’antica strada romana, lastricata di pietre levigate dal tempo. Geometrie tridimensionali, in un originale gioco di volumi, danno vita a sedute, schienali e braccioli. Il divano può assumere varie dimensioni e combinazioni a seconda degli spazi e delle necessità: dalle forme più classiche e tradizionali, a composizioni libere e irregolari.  La forte componente materica è accentuata anche dall’utilizzo di materiali e finiture: pelle o tessuto per il divano, pietra per i tavoli bassi, seta per il tappeto. Colori, si va dal tortora del divano, alle nuances più chiare del tappeto, alla grafite con venature chiare per un effetto più sofisticato. L’imbottitura di sedute, schienali e braccioli è in memory foam.
Al Fuorisalone: Amura flagship store – piazzale Biancamano, 2 Milano

salone del mobile 2016

Nell’immagine di apertura: Lapis di Amura

Leave A Comment

Your email address will not be published.