Vivere la casa con stile

Le pulizie di primavera in casa e nell’armadio

Il cambio di stagione porta con sé uno degli appuntamenti imperdibili e meno agoniati per le padrone di casa: le leggendarie Pulizie di Primavera. Ebbene Sì, la grande rivoluzione legata alla pulizia più accurata dell’anno dev’essere fatta, armadi spalancati e vetri in fermento per quella che sarà, insieme alla sua corrispettiva autunnale, l’occasione per veder risplendere a nuovo arredi e accessori e decidere cosa conservare o meno per l’anno prossimo.

pulizie primavera armadio

La prima mossa è quella del cambio stagionale nel guardaroba e invertire gli indumenti di lana con quelli di cotone non basta. Da cosa iniziare? Munitevi di giornali quotidiani e carta per cassetti e attaccapanni in cedro. Preparate cappotti e giacche per la tintoria, allora armatevi di pazienza e lavate tutti i capi di lana, senza tralasciare trapunte, piumini e coperte. Questo è il momento ottimale per operare una spietata cernita di quello da tenere e quello da buttare, il resto può andare in beneficienza. Una volta puliti, gli indumenti vanno appesi disponendo la carta da giornale sull’appendino di cedro e chiusi negli appositi sacchi, i maglioni piegati, intervallati con i fogli di carta e riposti nelle buste dedicate.

pulizie di primavera arredo

In casa si presuppone che le attenzioni siano continue ma la luce primaverile richiede un’accurata pulizia di tutte le finestre. Vanno lavate le tende e puliti i vetri, quindi smontati i cassonetti delle tapparelle e pensare a tutti gli infissi e serramenti. La natura rinasce sia nei fiori che nel proliferare degli insetti, una volta ben pulito tutto, è bene accertarsi di stanare eventuali nidi indesiderati e spruzzare i prodotti insetticidi adeguati.

Un altro accorgimento è lavare più approfonditamente i tappeti e tutti i tessili della casa: i rivestimenti dei divani e tutti i copricuscini, intercambiabili con coperture pensate appositamente per la stagione fresca: in inverno è adeguato un cotone resistente mentre per la stagione calda è più confortevole un lino. Non spaventatevi, non è un lavoro da fare in un giorno, sicuramente richiede molta pazienza ma il risultato, e la conservazione di indumenti e accessori, ripaga gli sforzi.

Pulizie di Primavera

Una volta svuotato l’armadio, è bene lavare tutti i ripiani con una soluzione di acqua tiepida e ammoniaca profumata. I cappotti e la giacche vanno spazzolati, rivoltati e passati nelle cuciture con acqua (3 litri) e ammoniaca (mezzo bicchiere) e lasciati asciugare al buio. I mobili in legno, come i cassonetti delle tapparelle e le imposte in legno (dopo una pulizia con acqua calda) possono essere trattati con le cere specifiche. Gli infissi vanno puliti con acqua e ammoniaca e quindi passati con l’insetticida, anche tra le righe delle tapparelle e sui davanzali. In presenza del colore bianco, acqua e bicarbonato in parti uguali toglieranno gli aloni giallastri e se vedete righe superficiali sui vetri, passate un panno con del dentifricio e come per magia scompariranno.

Leave A Comment

Your email address will not be published.