Vivere la casa con stile

In visita a un neonato

di Cristina Isacco, etiquette coach e presidente di Academy for ladies.

A meno che abbiate deciso di abbracciare uno stile di vita da eremiti e vi siate trasferiti sul cucuzzolo della montagna, lontano da forme di vita umane, nella vita quotidiana di relazione vi sono degli obblighi da rispettare. Uno di questi è quello di far visita ad esempio ad una coppia che ha appena avuto un figlio o una figlia.

Meglio tener presente qualche suggerimento così da evitare che la vostra visita abbia un effetto non gradito. I parenti più stretti si recheranno in ospedale, durante le ore di visita, in piccoli gruppi per non stancare la neo mamma e non affollare la stanza. Fate in modo di non trattenervi a lungo per dare la possibilità anche ad altri di partecipare. Mai arrivare a mani vuote.

Scegliete un dono appropriato all’occasione. Qualche esempio ? Una torta di pannolini che, si sa, serviranno in grande quantità. Scarpine, tutine, bavaglini, cappellini e corredini per la culla. Aboliti i mazzi di fiori troppo profumati o piante troppo ingombranti. Un dono anche per la mamma non sarebbe male anche se l’attenzione spesso viene assorbita dal nuovo arrivato. Meglio evitare giocattoli o peluche che magari saranno riservati ai compleanni futuri.

Per amici e parenti che invece andranno a far visita ai neo genitori nella loro casa, sarà il caso di annunciare il vostro arrivo con una telefonata così da non disturbare il ritmo nanna-cambio pannolino-poppata. La neo mamma si presenti agli ospiti con decoro e decenza indossando qualcosa di comodo e pulito. Pigiama e capelli arruffati non sono certo l’ideale così come farsi trovare a letto, sfatta dalle notti insonni o non in grado di servire nemmeno un caffè ad amici e parenti. Forza e coraggio, ce la potete fare. Un sorriso del vostro bimbo mi ripagherà di tutte le sofferenze patite.

Leave A Comment

Your email address will not be published.