Vivere la casa con stile

La libreria: un mondo a portata di mano

In principio furono le biblioteche delle grandi case, con splendide boiserie costruite su misura che ancora oggi ispirano progetti di design di ultima generazione e guidano i concept degli architetti d’interni nell’arredamento di stanze intere o angoli specifici del salotto. Perché siamo onesti, pochi hanno a disposizione una stanza in casa dedicata completamente ai libri! In questo caso, le pareti saranno state già state “arredate” da qualche antenato oppure predisposte con mensole o strutture in muratura in soluzioni progettate più recentemente. Per avere un quadro completo, bisogna prima definire le diverse tipologie di librerie e pensarle in contesti moderni e nella loro collocazione più contemporanea: il salotto.

biblioteca in casa

Partendo dalla boiserie in legno, sicuramente la soluzione più dispendiosa, si passa alla libreria in muratura, oggi costruita principalmente in cartongesso. Esistono mobili multifunzionali che accolgono libreria, spazio tv e contenitori con antine che riprendono, in veste moderna, le prime librerie con cassetti e antine definibili, in un pensiero contemporaneo, “trasportabili”. Questa fu la vera rivoluzione progettuale, partendo dall’ottocentesco Revolving Bookcase – il tavolino girevole in mogano con scaffalature – la strada fu spianata fino ai giorni nostri, dove le soluzioni sono molte e facilmente accostabili da tutti.

libreria

Le mensole sono la scelta più veloce e facile, grazie alle diverse tipologie e misure. Vi sono inoltre le librerie free-standing, o autoportanti, una varietà in cui il design continua a investire senza sosta. Librerie modulari, cubiche, angolari, a scaletta e d’appoggio – quest’ultime comodissime perché inamovibili se riempite e leggerissime da spostare quando sono vuote. L’unico limite alla scelta personale è lo spazio a disposizione, una parete intera o un angolo? Le proposte possono davvero soddisfare ogni necessità, sono il gusto e lo stile personale a scegliere per noi, per conservare i nostri piccoli e grandi sogni scritti su carta, divisi seguendo il nostro ordine di idee.

libreria

Nell’immagine di apertura libreria Random Box di MDF Italia

Piccolo vademecum per una libreria su misura

In commercio esistono diverse tipologie di composizione adattabili allo spazio disponibile all’interno di una stanza con misure regolabili in relazione alle necessità.

  • Altezza: La distanza prefissata tra uno scaffale e l’altro è tra i 30 e i 35 cm, i ripiani possono essere regolabili con sostegni ad altezze stabilite sul retro dei montanti e in molti casi i fori di sostegno sono tre per garantire massima flessibilità.
  • Larghezza: Partendo da moduli da 30 cm, si passa ai 45 e 60 cm in presenza di molti libri fino a un massimo di 90, 120 e 150 cm di larghezza.
  • Profondità: I pensili hanno una profondità media tra i 35 e i 40 cm arrivando a oltre i 45 cm in sporgenza fino a un massimo di 60 cm nelle mensole posizionate più in basso.
 

Leave A Comment

Your email address will not be published.