Vivere la casa con stile

Un muro di luce

La sistemazione e la selezione delle fonti di luce dentro casa devono avere caratteristiche fondamentali, spesso trascurate o valutate in maniera superficiale. Fino a qualche anno fa, ma non sono rari gli esempi odierni, il lampadario era considerato, con il suo punto centrale a soffitto, l’unico fascio luminoso al quale era affidato il compito di illuminare tutta la stanza nei minimi dettagli, fino all’ultimo soprammobile del tavolinetto di fianco alla tv.

Fortuna che l’illuminotecnica ha fatto passi da gigante e soprattutto gli interior design hanno capito che i punti luce in una stanza devono essere più di uno affinché si crei la giusta atmosfera luminosa che non deprima o esalti il vaso Ming al posto del pianoforte. E si sono accorti, per fortuna, che la luce può essere anche elemento di divisione all’interno di uno stesso ambiente per meglio focalizzare elementi diversi che altrimenti risulterebbero piatti, giocando su altezze e forme.

Come propone Tile, una lampada wallpaper della mente creativa di Studio Pamio per Fabbian. Una parete luminosa costruita partendo dal singolo modulo in vetro, un muro di vetro. Una lampada modulare leggera e trasparente, per creare o dividere uno spazio pubblico o privato, consentendo la massima personalizzazione compositiva.

La collezione si costituisce di strutture componibili in metallo da soffitto e parete e da elementi ad incasso di diversa lunghezza, per interno.

lampade arredo

Altra soluzione è Laminis, che ha l’obiettivo di creare un oggetto per disegnare lo spazio con la luce. Le singole formelle, combinate tra loro come le tessere di un mosaico prezioso, creano strutture luminose poliedriche. I vetri sono stati realizzati interamente a mano da maestri vetrai colando il vetro fuso e successivamente pressandolo secondo disegni stabiliti. La collezione si costituisce di sospensioni in due misure diverse e di strutture componibili in metallo da soffitto e parete per interno.

Entrambe le collezioni – Laminis e Tile – sono disponibili con rivestimenti in alluminio brillantato e alluminio dorato, gli elementi in vetro cristallino stampato sono disponibili trasparenti, color ambra, acqua marina, verde e ametista. Le singole formelle sono sorrette da cavi in acciaio inox. L’elettrificazione è a tensione di rete per lampade alogene e per LED – fabbian.com

lampade wallpaper

Furin, dal giapponese “campana a vento” è un sistema di illuminazione a sospensione composto da elementi tubolari mobili. Prodotto e distribuito da Rotaliana, i tubi di alluminio, in cui è inserita una sorgente luminosa LED, sono rivestiti per tutta la loro lunghezza da una calza di tessuto e sono disposti linearmente lungo un binario elettrificato o collegati a gruppi di nove ad un rosone. Il sistema prevede l’utilizzo di tubi di lunghezza differente per realizzare dei lampadari oppure per ottenere una illuminazione a livello del pavimento – rotaliana.com

illuminazione casa

Nell’immagine di apertura Furin di Rotaliana

Leave A Comment

Your email address will not be published.