Vivere la casa con stile

Cucina natalizia q.b.

di Nora Santonastaso – Design Outfit.

A meno che non siate novelli Grinch rintanati nel buio del vostro cattivo umore natalizio, sono pronta a scommettere che nei giorni clou di fine mese e inizio anno avrete la casa invasa di amici e parenti a ogni ora del giorno e della notte. Uno dei luoghi più gettonati del ricevere in casa è di certo la cucina, ambiente caldo per antonomasia e, spesso, luogo di chiacchiere e confidenze quanto e più del soggiorno.
La cucina offre, grazie alla commistione di funzioni radunate in pochi metri quadrati, un grado di intimità difficile da raggiungere se, sul divano, ciascuno sceglie con cura il suo posto e non pensa a mollarlo che a fine serata, quando anche l’ultimo cioccolatino è scartato e la luce delle candele inizia a languire.

002

D’obbligo, quindi, vestire di Natale anche il focolare della casa. Vietato, però, esagerare con le quantità e dimenticare, anche solo per le feste, che la cucina è il luogo delle funzioni, dei flussi, degli oggetti che hanno un’utilità e devono conservarla a dispetto del loro aspetto natalizio e non. Qualche sgarro è concesso; come resistere alle mini mug Teema di Iittala e al loro fiocchetto rosso?

carrello portavivande

A furia di sfornare manicaretti, immagino vi sarà necessario aumentare, almeno temporaneamente, le superfici d’appoggio a disposizione; questo per salvare il prezioso vassoio in porcellana della nonna e riuscire a portarlo in tavola con le dovute cautele. Ecco, al bisogno, l’irrinunciabile carrello tuttofare ( Mojito Wood by Cattelan) che, scarrozzato fino in soggiorno, può essere un valido aiuto anche per l’aperitivo e l’ammazzacaffè.

004

Nel caso che, del tutto involontariamente, abbiate fatto andare in frantumi il prezioso vassoio di cui sopra, vi sarà necessario procurarvene un altro che, pur nel doloroso ricordo, possa farne le veci. Ottima scusa per accaparrarsi, oltre al vassoio, un’intera collezione di accessori e stoviglie per la cucina come Varpu di Iittala, poeticamente decorata dall’illustratrice svedese Lotta Olsson e pacatamente natalizia.

A completare l’outfit non possono mancare tessili e illuminazione.

005

 

Per i primi, volendo rimanere sul rosso e sul mood scandinavo, un porto sicuro è certo il catalogo di Marimekko. La collezione Puketti è tanto fiabesca e romantica da poter essere apprezzata anche dai piccoli di casa, magari per un travestimento da elfo dell’ultimo minuto.

006

Essenziale, infine, la presenza delle candele. Nell’impossibilità di radunarle a gruppi più o meno ordinati sul ripiano della cucina – io ci metterei un minuto a causare un incendio di proporzioni colossali! -, è preferibile scegliere soluzioni più compatte e ordinate che non abbiano défaillance ornamentali e facciano a gara di specchi con il pentolame in acciaio inox.

Leave A Comment

Your email address will not be published.