Vivere la casa con stile

Nuove regole per la casa

Il pacchetto casa, uno dei pilastri fondamentali della Legge di Stabilità 2016, è stato approvato dal Senato ed ora vedrà il suo cammino passare dall’esame della Camera per la conferma o meno di tutte le nuove regole. Ecco in breve tutte le importanti novità introdotte dal testo in materia di tasse, bonus, ristrutturazioni e affitti. Sarà poi fondamentale capire prima che sia approvato definitivamente quali conferme vedranno la luce senza che vi sia un ulteriore stravolgimento all’ultimo minuto, caratteristica questa tutta italiana.

Prima casa – vengono abolite Imu e Tasi, salvo alcune eccezioni come castelli, ville e appartamenti signorili.

Imu – I proprietari che affittano il proprio immobile a canone concordato, quindi ad un prezzo inferiore a quello di mercato, potranno usufruire di uno sconto del 25% sull’Imu.

Esenzioni Tasi – Saranno esenti dal pagamento delle tasse le case concesse in comodato d’uso ai figli, un parente disabile fino al secondo grado, all’ex coniuge e le residenze, anche di cooperativa a proprietà indivisa – per gli studenti universitari. Esenti anche gli immobili delle forze armate, delle forze di polizia e del personale dei vigili del fuoco.

Affitti in nero – E`prevista la nullità di ogni accordo non scritto e la nullità di ogni patto che preveda un canone superiore a quello risultante dal contratto scritto e opportunatamente registrato

Bonus mobili giovani coppie – Viene raddoppiato e passa da 8.000 a 16.000 euro per le giovani coppie, anche di fatto, che acquistano la prima casa, in cui almeno uno dei due componenti non abbia superato i 35 anni. Il nucleo deve essersi costituito da almeno tre anni e la condizione non è quella di una ristrutturazione edilizia (come nel caso del bonus mobili normale), ma l’aver acquistato un immobile da adibire ad abitazione principale. La detrazione sarà ripartita in dieci quote annuali di pari importo, per le spese sostenute nel 2016.

Bonus Mobili – prorogato fino a tutto il 2016 con un ammontare di 10.000 euro di spesa massima e uno sgravio del 50% per l’acquisto di mobili o elettrodomestici in classe A o superiore per una casa in ristrutturazione. Sarà ampliato anche alle coppie under 35 che vanno in affitto.

Bonus ristrutturazioni e risparmio energetico – Prorogate al 31 dicembre 2016 sia la detrazione al 50% per le ristrutturazioni e per l’acquisto di mobili che la detrazione al 65% per la riqualificazione energetica degli edifici, parti comuni condominiali comprese.

Agevolazioni prima casa – Più facile cambiare la prima casa senza perdere le agevolazioni. Chi infatti decide di cambiare la prima abitazione potrà farlo senza perdere i benefici anche se in possesso del vecchio immobile, sempre e quando venda quest’ultimo entro un anno altrimenti andrà incontro ad una sanzione importante.

Canone Rai – 10 rate da 10 euro che saranno inserite nella bolletta dell’energia elettrica, a partire da Luglio 2016. Si alza pero’ il tetto di reddito a 8.000 euro, quindi la platea degli over 75 aventi diritto all’esenzione sarà più numerosa.

Leave A Comment

Your email address will not be published.