Vivere la casa con stile

Cena su vassoio 2.0

di Yrma Ylenia Pace – A Fiamma Dolce

A volte ritornano, specie se sono un successo! Come le cene su vassoio di cui abbiamo già parlato. Veloci, pratiche, a prova di stanchezza. Le giornate in ufficio, il tram tram quotidiano impongono, a volte, di concedersi delle cene frugali, da poter preparare in rapidità con pochi elementi ben bilanciati in modo da creare un piatto unico e servirlo su un vassoio insieme a tutti i componenti che lo accompagnano: un bicchiere (meglio se piccolo e maneggevole già riempito d’acqua o della bevanda che preferite), una ciotola (in melamina, così da risultare leggera e a prova di rottura), le posate (io mi coccolo con quelle in argento della nonna), un piattino (in questo caso piccolo e quadrato) dove poggiare del pane o delle gallette di riso ed un tovagliolo.

Che lo scegliate di carta (se mi sentisse Anna) oppure di cotone come me, quest’ultimo deve senz’altro essere presente sul vostro vassoio così da non costringervi ad alzarvi a metà pasto. Il senso stesso di una cena (o pranzo) su vassoio è in fin dei conti, proprio questo: godersi un intero pasto seduti comodamente sul divano di casa dopo un’intensa giornata oppure, perché no, nel lettone, creando romanticamente in un unico vassoio, la cenetta, come preludio ad un romantico tête-à-tête.

002

Qualunque sia il motivo di una cena take away dalla cucina al vassoio, il suggerimento è: ricordate di scegliere un vassoio maneggevole, con una buona impugnatura (in modo da non rischiare di rovesciare il tutto!) e magari dei bordi alti. La scelta della pietanza deve ricadere su un piatto unico in questo periodo prefestivo anche sano, goloso e di stagione. Come questo riso chic bianco e nero (venere e basmati) con brunoise di zucca, semi di lino e pistacchi. Un primo piatto completo, senza glutine e vegan. E, non dimenticate un fiorellino (di rosmarino in questo caso). Cena su vassoio sì, ma sempre un po’ chic. Di seguito, come sempre la ricetta anche in versione pdf, comodamente stampabile.

003

 

Le ricette di A Fiamma Dolce

Riso bianco e nero con brunoise di zucca

DSC_9225 200 g di riso tra venere e basmati 200 g di zucca pulita e tagliata a cubetti piccoli (brunoise) 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva sale, pepe pistacchi sgusciati e semi di lino mezza cipolla 1 rametto di rosmarino fiorito per decorare   In una padella ponete l'olio con la cipolla tagliata finemente. Lasciatela dorare. Unite la zucca, salate, pepate e fate cuocere fino a renderla morbida ma che non si sfaldi. Cuocete intanto il riso (facendo attenzione ai diversi tempi di cottura). Scolate e versate nella padella con la zucca. Girate bene e terminate con i semi di lino e i pistacchi tritati. Porzionate nella ciotola decorando con qualche pistacchio intero sgusciato ed un rametto di rosmarino fiorito. Qui la versione in pdf della ricetta, scaricabile e stampabile.

1 Discussione in “Cena su vassoio 2.0”

Leave A Comment

Your email address will not be published.