Vivere la casa con stile

Suocera a domicilio

di Cristina Isacco, etiquette coach e presidente di Academy for ladies.

I rapporti all’interno di una famiglia non sempre sono idilliaci, tantomeno quello tra suocera e nuora che, in casi limite, porta anche a divorzi eclatanti. Suocere non si nasce, ci si diventa, dopo essere stata mamme. Partiamo da questo presupposto. La suocera ideale rispetta la vita di coppia del figlio e della nuora e non si presenta a tutte le ore con ogni tipo di pretesto.

Non si offre di preparare i pasti perché conosce bene i gusti del figlio fin da piccolo. Non carica la lavatrice con la scusa di aiutare a sbrigare le faccende. Non critica di continuo il metodo educativo impartito ai nipoti. Non telefona durante la luna di miele per sapere se il figlio ha fatto colazione.

E voi nuore non lamentatevi delle suocere un po’ invadenti se per prime le avete coinvolte sempre di più con mille commissioni al posto vostro, le avete usate come babysitter per anni e avete scroccato innumerevoli pranzi domenicali per mettervi in pausa dai fornelli nel weekend. I ruoli e gli spazi vanno rispettati da entrambe le parti senza gelosie, discussioni o gare su chi è più importante il che in fondo è piuttosto infantile se ci pensate bene. Poca confidenza rende le relazioni più durevoli e pacifiche e la buona educazione sarà sempre ben accetta in ogni casa.

Leave A Comment

Your email address will not be published.