Vivere la casa con stile

Ipnotizzati dal vapore

Terminare una cottura perfetta ed essere circondati da un intenso profumo, questa la vera conclusione dell’ipnosi in cucina. E non c’è bisogno di cucine famose o un piano cottura lungo quanto l’ultimo chilometro dell’autostrada del sole perché dobbiamo a tutti i costi avere ogni sorta di elettrodomestico che forse verrà utilizzato una volta in dieci anni.

Alla base di tutto deve esserci come sempre la passione per le materie prime utilizzate, il rispetto dei cicli naturali e la velocità di esecuzione. Sì, perché il tempo è sempre poco e il rischio di mangiare quello che capita è sempre in agguato. Una vellutata di peperoni in dieci minuti o delle polpettine di carne in umido cotte nello stesso tempo in cui fate la doccia? E magari il tutto in maniera automatica e senza dover pensare a questa o quella temperatura, telefonare a mammà per sapere i tempi e scoprire che alla fine vi avrà dato la ricetta per domenica prossima. Il nuovo forno Miele DGM6800 incarna, ovviamente in maniera tecnologica, tutte queste proprietà.

002

Un forno a microonde e un forno a vapore insieme. Riunisce la praticità del primo e la professionalità del secondo. Infatti è rinomata la genuinità delle cotture a vapore degli alimenti, soprattutto di quelli delicati come il pesce e le verdure che tendono a perdere facilmente i loro principi nutritivi se trattati a temperature elevate e senza il corretto grado di umidità. E poi il panorama delle ricette da realizzare anche all’ultimo minuto è talmente vasto che i programmi vapore sono 150, grazie alla tecnologia Multisteam che permette una cottura a puntino.

Il vapore poi è generato in un modulo che si trova esternamente alla camera di cottura, quindi controllabile in temperatura (da 40° a 100°) , come avviene nei forni professionali. L’interno è tutto acciaio inox, il display di controllo è multi touch digitale e la rifinitura esterna in vetro restituisce un design pulito ed essenziale. Molti diranno che dove c’è vapore, c’è acqua e quindi calcare.

Non dentro questo forno. Infatti è dotato anche di decalcificazione automatica, visto che l’acqua di rubinetto che scorre nelle nostre case spesso è molto dura. In più, tutti i programmi automatici potranno avere una personalizzazione individuale del risultato di cottura. Prezzo € 4.514

003

E la nostra food blogger A Fiamma Dolce ha pensato di provare subito una ricetta. Eccola qui per voi.

Le ricette di A Fiamma Dolce

Panini ai semi e fiori d'estate essiccati

001HL 750 DI FARINA 00 1 CUCCHIAINO DI ZUCCHERO DI CANNA 2 CUCCHIAINI DI SALE 500 ML DI ACQUA 40 G DI LIEVITO MADRE ESSICCATO 1 CUCCHIAIO DI OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA SEMI VARI TRA CUI: ZUCCA, LINO, SESAMO FIORI ESSICCATI : DI MENTA, CALENDULA, ROSA E MALVA Disponete la farina a fontana su una spianatoia, sciogliete il lievito, lo zucchero, il sale e l'olio nell'acqua tiepida e versate al centro della farina. Impastate energicamente aggiungendo se necessario altra acqua fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio. Ungete leggermente la superficie dell'impasto con dell'olio e trasferitelo in una ciotola,coprite con un panno umido e fate lievitare per circa 2 ore. Dividete l'impasto in 8 panini,cui darete una forma rotonda, spennellateli con una miscela ottenuta con malto d'orzo ed acqua. Incidete una croce su ciascuno e ponete su di essi i semini ed i fiori. Fate lievitare nuovamente i panini per altri 20 minuti. A questo punto fate cuocere in una vaporiera(o se lo possedete,un forno a vapore come questo di Miele) i vostri panini per circa un'ora/un'ora e mezza. La consistenza sarà morbida e delicata. Ideali per una colazione, magari accompagnati a della confettura homemade! Qui la versione scaricabile e stampabile della ricetta. Buon appetito!

1 Discussione in “Ipnotizzati dal vapore”

Leave A Comment

Your email address will not be published.