Vivere la casa con stile

Pic nic con rispetto

di Cristina Isacco, etiquette coach e presidente di Academy for ladies.

Con la bella stagione viene proprio voglia di trascorrere del tempo all’aria aperta e magari organizzare una gita fuori porta con annesso picnic immersi nella natura. E’ bene prima di tutto ricordare che la natura va rispettata. Al bando dunque falò e barbecue. Potrebbe esserci il rischio di incendi ed è per questo che in alcune zone sono vietati.

Raccogliete tutti i rifiuti quando è ora di andar via anche quelli che qualcuno prima di noi non ha tolto. Vale il discorso di lasciare il posto meglio di come lo abbiamo trovato. Rispettate la quiete e la tranquillità del creato, soprattutto se non siete gli unici presenti. Niente schiamazzi dunque né scorribande vocianti. Forse altri vorrebbero godersi il canto degli uccellini.

Trattandosi di un picnic meglio indossare qualcosa di comodo e munirsi di spray anti zanzare o insetti ed un cappello che vi ripari dal sole. Quanto al cibo, scegliete degli alimenti che non appesantiscano così da essere in grado, dopo pranzo, di fare una passeggiata per ammirare le bellezze naturali che vi circondano. Per gli amanti dei cestini in vimini, plaid e picnic all’inglese, scegliete una radura vicino ad una cascata o un laghetto dove poter fare anche il bagno, possibilmente con il costume, e godetevi quell’angolo di paradiso lontani dallo stress della vita quotidiana. Non sempre la vita ci permette di apprezzare la natura, è bene ogni tanto concedersi il tempo di guardarci intorno.

Leave A Comment

Your email address will not be published.