Vivere la casa con stile

Daniel Spoerri, Eat Art in transformation

Il cibo così come non lo avete mai visto. È in corso al m.a.x. museo di Chiasso (Svizzera) una mostra dedicata all’artista elvetico Daniel Spoerri. Eat Art in transformation.

Fino al 30 agosto 2015 attraverso le quasi duecento opere, viene illustrata la riflessione critica sui principi fondamentali della nutrizione, in rapporto al valore spirituale dell’uomo che il maestro Spoerri ha cominciato nel lontano 1967 e che tuttora porta avanti nei suoi lavori.

La mostra – che raccoglie i famosi tableaux-pièges, assemblaggi di oggetti di uso quotidiano fissati a supporti e ribaltati nell’orientamento, ma anche sculture, collage, lettere, manifesti, volantini, riviste, menù, litografie, i curiosi e ironici schizzi e la scultura-biscotto a forma di donna Angelo di panforte con glassa alta 1,20 m proveniente dall’Archivio Francesco Conz di Graz – dipinge in maniera giocosa l’attrazione continua dell’umanità nei confronti dell’epocale tema del cibo, visto come interfaccia fondamentale fra arte e vita.

tavola

Un tema estremamente attuale grazie all’Expo di Milano e che ha visto il maestro Spoerri realizzare un’opera appositamente pensata per il padiglione svizzero, in collaborazione con Meissen. Il Meissen Porzellan Puzzle, la più recente opera di “Eat Art” composta da vari modelli delle porcellane Meissen rotte, frammentate, capovolte, tagliate e riorganizzate in 36 formelle di 31 x 31 cm ciascuna.

Una seconda opera realizzata con le porcellane Meissen è esposta al m.a.x. museo (“Kleiner Tisch II”), mentre una terza, parte del programma di MEISSEN COUTURE® Art Campus, è ospitata fino al 30 ottobre 2015 in Villa Meissen in via Monte Napoleone 3 a Milano. Ma non è tutto.

La grande novità della mostra al m.a.x. museo è costituita dalla sezione grafica di Daniel Spoerri, per la prima volta visibile al pubblico grazie a importanti documenti d’archivio provenienti dalla Biblioteca nazionale svizzera alla quale l’artista aveva, infatti, donato nel 1996 il suo archivio cartaceo. Per informazioni Centro Culturale Chiasso.

tavola

Didascalie

In copertina. Daniel Spoerri, Quadro trappola dalla valigia di Fluxus, 1973, oggetto pop-up di carta stampata, 68 x 68 cm, Biblioteca nazionale svizzera, Gabinetto delle stampe: archivio Daniel Spoerri

Prima foto. Daniel Spoerri, Cin Cin, 2009 © Kunststaulager Spoerri

Seconda foto. Daniel Spoerri, Sevilla-Serie No.11, “eaten by…„, assemblaggio, 1991,
Ø 140 x 80 cm, © Rita Newman

Leave A Comment

Your email address will not be published.