Vivere la casa con stile

L’intreccio elegante

di Laura Tasso.

Il brand Yamakawa Rattan rappresenta l’incontro fra l’abilità artigianale giapponese e il moderno design. Nascono così collezioni realizzate in un materiale ecologico come il rattan, una pianta della famiglia delle palme che cresce nelle foreste pluviali del sudest asiatico e, una volta tagliata, ricresce molto velocemente senza distruggere l’equilibrio naturale.

rattan

Sul mercato dagli anni Cinquanta, durante la Milano Design Week l’azienda ha presentato le nuove collezioni, opera dei designer Hiroomi Tahara, Jan Amrgardt, Toshio Yano e Yuzuru Kamasawa.

Nascono così Fruit Bowl (foto sotto), la cui forma viene accentuata dalla fessura creata dietro la seduta, come a invitare chi si accomoda a disporre cuscini a piacimento, un po’ come farebbe con una ciotola di frutta. Realizzata sia per uso esterno che interno,  la collezione comprende, oltre al divano, un tavolino basso e dei pouf con cuscini multicolori.

rattan

Relation, la cui principale caratteristica è la struttura delle gambe. Sembrano infatti realizzate in un pezzo unico, mentre sono in realtà una combinazione di un sottile tubo metallico e di rattan intrecciato per coprirlo.

Wrap, dallo schienale leggero e sottile, ma dal volume ricco e avvolgente che comunica una sensazione di comodità e morbidezza.

Cheeky, che conferisce al rattan una nota di decisa contemporaneità accentuata dal tessuto. Kani, un capolavoro creato negli anni Sessanta, ma ancora attuale, il cui nome significa “granchio” in giapponese. E infine la collezione No. 3, disegnata anch’essa negli anni Sessanta e tuttora in produzione declinata come sedia o sgabello.

La collaborazione con il brand Johanna Gullichsen, una designer finlandese di tessuti, abbina perfettamente lo spirito giapponese e quello nordico.

rattan

Leave A Comment

Your email address will not be published.