Vivere la casa con stile

Un libro per celebrare il Mumac

di Valia Barriello.

Si scrive caffè ma si legge cultura. Al MUMAC, acronimo di Museo della Macchina per Caffè, si aggiunge un libro omonimo e per l’occasione Philippe Daverio sale in cattedra.

mumac

A due anni dalla sua apertura il MUMAC, Museo della Macchina per Caffè di Binasco, conferma il suo successo con un omonimo libro edito da Mondadori per la collana MoreMondadori.
Philippe Daverio, oltre ad essere intervenuto durante la presentazione, firma la prefazione del volume mettendo in evidenza l’arretratezza del concetto di museo in Italia: “In Italia quando si dice “museo” la fantasia porta immediatamente a un edificio storico che contiene infinite raccolte di dipinti…o di statue… Nel resto d’Europa – continua Philippe Daverio – il museo è luogo di documentazione e formazione”.

mumac

Lo dimostra con i fatti il MUMAC che, inaugurato nel 2012 in occasione del centenario gruppo Cimbali, l’esposizione permanente raccoglie più di 200 macchine da caffè e oltre 15000 documenti a disposizione di ricercatori e studenti. Il percorso museale si sviluppa in ordine cronologico in 6 sale passando dai modelli più antichi di macchine da caffè sino ai componenti più recenti, veri e propri elementi di arredo di bar e ristoranti.

mumac

I meriti del MUMAC vanno oltre le caratteristiche espositive, difatti parallelamente al complesso museale sono nate MUMAC ACADEMY, area dedicata alla formazione, e MUMAC EDUCATIONAL programma educativo pensato apposta per le scuole e le università.
Uno degli oggetti più amati dagli italiani, la macchina per il caffè, viene quindi raccontato all’interno del volume, dalla sua nascita ad oggi mettendo l’accento sulle evoluzioni tecnolociche che hanno reso forte il Made in Italy.

 

Leave A Comment

Your email address will not be published.