Vivere la casa con stile

Ricevere informale con bambini

Avete invitato una coppia con figli e adesso dovete organizzare il pranzo o la cena. Come procedere? Se siete in confidenza, conoscerete in anticipo gusti e abitudini di adulti e bambini, in caso contrario, meglio indagare onde evitare sorprese, di qualunque genere. In ogni caso pianificazione e organizzazione, anche in base al numero di ospiti che riceverete. Munitevi dunque della vostra tazza da tè o caffè preferita – almeno è quello che faccio io di solito – e fate il punto della situazione.

Prima di tutto il menù, tenendo sempre conto di gusti e intolleranze degli ospiti, un’occhiata alla sala da pranzo se c’è da togliere sgomberare qualcosa per fare più spazio e infine la scelta della mise en place. Ma procediamo con ordine. Se avete già esteso l’invito, si tratta di organizzare l’apparecchiatura, non parlo del tipo di mise en place quella verrà dopo, ma capire se i piccoli ospiti siederanno a tavola con voi oppure se allestire un tavolo a parte.

E’ vero che i bimbi non amano restare seduti a lungo e le chiacchiere degli adulti annoiano, ma personalmente preferisco correre il rischio e averli a tavola con noi. L’amosfera è decisamente più allegra con loro intorno. Magari cercate di runirli tutti in una parte del tavolo, così potranno stare insieme e farsi compagnia. A meno che non siano in numero tale che è meglio organizzare un tavolo tutto per loro.  Una volta terminato il pranzo o la cena, potranno andare a giocare in un’altra stanza.

Altro passo, la decisione del menù, uguale o separato? Una telefonata risolverà il problema. Infine la mise en place, propendo per stoviglie diverse (magari in plastica colorata , assolutamente no a piatti e bicchieri di carta) e tovaglioli di carta, se i bambini sono molto piccoli. Se hanno più di dieci anni possono avere lo stesso placè degli adulti, ovviamente senza calice per il vino.

Leave A Comment

Your email address will not be published.